blank

Avere una connessione a internet nel 2020 è diventato ormai un fattore di primaria importanza, essa è indispensabile per svolgere alcune attività, da quelle più comuni e semplici a quelle ben più importanti, come palesato anche dalla pandemia, la quale ha messo in luce l’utilità dello smart working e dell’e-learning.

In questo frangente ovviamente a dettare legge sono le varie aziende provider come TIM, Vodafone Windtre e co. le quali offrono una connessione a Internet dirigendo a proprio piacimento i costi facendoli lievitare con quote di attivazione e more di recesso.

A quanto pare però il monopolio presto potrebbe vedere i primi segni di cedimento, infatti il Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti sta portando avanti come si deve il progetto Wifi Italia, il quale, nato dopo il terremoto ad Amatrice, punta a offrie una connessione a Internet gratuita nei comuni italiani.

Il progetto

A quanto pare l’idea procede spedita, infatti ora come ora sono oltre 5000 i comuni italiani che hanno aderito all’idea ed il numero continua ad aumentare, lo Stato sta anche provvedendo a spedire la strumentazione necessaria per installare le reti gratuite in cooperazione con Poste Italiane, la quale sta mettendo a disposizione i propri ripetitori per ampliare la ragnatela di connessioni.

Se quindi siete interessati, vi basterà accedere alla pagina ufficiale di Piazza Italia Wifi e controllare se nel vostro comune il servizio è già attivo, registrandovi poi, vi potrete garantire tranquillamente l’accesso gratuito e continuo, che dire, si tratta certamente di un piccolo barlume di sole in un contesto non ancora idilliaco.