blank

Anche il mercato degli smartwatch sta evolvendo, soprattutto dal punto di vista dell’autonomia. Le aziende hanno capito quanto sia importante offrire all’utente un dispositivo in grado di durare a lungo ed accompagnarlo in qualsiasi momento della sua giornata, dalla prima uscita del mattino a sera – magari conservando quel po’ di autonomia sufficiente per il monitoraggio del sonno.

Oggi siamo abituati a caricare i nostri dispositivi con un caricabatterie, appunto. Ma se un domani ciò non dovesse più essere necessario? Garmin ha già compiuto i primi passi in questa direzione con Solar, la sua tecnologia proprietaria che trasforma la luce solare in energia, estendendo così l’autonomia della batteria dei nuovi smartwatch che la implementano. Un ulteriore passo avanti è stato compiuto da un gruppo di ricercatori dell’università di Hong Kong che sono riusciti a sviluppare una tecnologia in grado di alimentare gli smartwatch con il movimento.

Gli smartwatch del futuro si ricaricheranno in base al nostro movimento

I ricercatori hanno costruito una sorta di raccoglitore di energia con un convertitore di frequenza magnetico che amplifica l’uscita di “dieci volte” a 1,74 mW. Oscillando il braccio si potrebbe avere abbastanza potenza per alimentare il display dello smartwatch, un processore ed alcune funzioni di monitoraggio della salute, come un sensore di frequenza cardiaca.

La quantità di energia disponibile dipenderà dalla propria attività: ovviamente, allenarsi e tenersi in movimento potrebbe garantire una autonomia molto più lunga rispetto a quella che si otterrebbe restando molte ore seduti alla scrivania.

Lo smartwatch alimentato dal movimento umano potrebbe offrire più vantaggi oltre alla semplice comodità di non dover ricaricare il dispositivo ogni volta. Potrebbe aiutare l’ambiente riducendo o eliminando la necessità di batterie e, a differenza di un orologio meccanico, non ci sono ingranaggi che potrebbero rompersi.

blank

Potrebbe volerci un po’ prima di indossare dispositivi di questo tipo. I ricercatori hanno riferito di sperare di portare la tecnologia sul mercato, ma non hanno stimato quando ciò potrebbe accadere. Tuttavia, potrebbe giungere quel giorno in cui lo smartwatch offrirà un’autonomia potenzialmente infinita. Finché c’è una quantità ragionevole di movimento, puoi monitorare il tuo sonno e la tua attività fisica senza interrompere l’utilizzo del dispositivo per metterlo in carica.

Nota per gli interessati: trovate il report completo in fonte.