blank

Dopo Google, Amazon, Microsoft e NVIDIA, anche Facebook decide di lanciarsi nel settore del cloud gaming. La proposta di Mark Zuckerberg, tuttavia, si distingue dalla concorrenza non tanto per il funzionamento del servizio – si può eseguire un qualsiasi titolo presente nel catalogo grazie ad una connessione Internet – quanto per i titoli offerti.

Facebook lancia il suo servizio di cloud gaming gratuito

Facebook, infatti, non offre grandi titoli per console e PC ma titoli “minori” come Asphalt 9: Legends, PGA TOUR Golf Shootout, Solitaire: Arthur’s Tale e Mobile Legends: Adventure, un gioco di ruolo “inattivo” che progredisce anche quando il giocatore è offline. Altri giochi verranno aggiunti nel tempo, e tra le new-entry delle prossime settimane è stato già confermato Dirt Bike Unchained della Red Bull.

Questo perché, a detta di Facebook, i giocatori vogliono che i titoli siano convenienti e che funzionino bene: i giochi offerti dalla grande F, infatti, non sono graficamente intensi e, quindi, non richiedono una risoluzione 4K o 1080p per essere pienamente apprezzati. Di conseguenza, i giochi di Facebook non dovrebbero richiedere le stesse velocità di download di un servizio come Stadia o GeForce Now, che stanno cercando di eguagliare o superare l’esperienza offerta dai PC di fascia alta.

I titoli saranno disponibili nella sezione Gaming di Facebook: non si tratta, dunque, di un servizio standalone esterno, e poiché farà parte dell’esperienza di Facebook, verrà offerto gratuitamente a tutti gli utenti iscritti al Social.

Il cloud gaming di Facebook, tuttavia, sarà disponibile esclusivamente per Android e per desktop. Per gli utenti Apple, la situazione è un po’ complicata: l’azienda, infatti, fino a poco tempo fa vietava i servizi di giochi in streaming su iOS, per poi cambiare di recente la propria politica ed aprire le porte a questo settore, ma solo a patto che ogni titolo offerto dal servizio di cloud gaming venga inviato per la revisione e vengano inseriti all’interno del catalogo delle App. Nonostante ciò, Jason Rubin (VP di Facebook Play) ha riferito: “Anche con la nuova politica sul cloud gaming di Apple, non sappiamo se il lancio su App Store sia un percorso praticabile“.

Nonostante non si tratti di una piattaforma standalone, il servizio di Facebook offre comunque la possibilità di impostare un nome giocatore e scegliere un avatar che sostituirà la propria immagine di profilo all’interno dei giochi.

Oggi è il giorno del lancio ufficiale del servizio di cloud gaming di Facebook, sebbene l’accesso sia ancora limitato ad alcune parti degli Stati Uniti. Il servizio verrà poi lanciato in California, Texas e Stati del nord-est e del Mid-Atlantic tra cui Massachusetts, New York, New Jersey, Connecticut, Rhode Island, Delaware, Pennsylvania, Maryland, Washington DC, Virginia e West Virginia. Il servizio verrà poi ampliato “nei prossimi mesi”.