boeing 747

Boeing 747 e Airbus A380 sono decisamente due compagnie aeree molto note in tutto il mondo, soprattutto per la loro caratteristica principale: la loro grandezza e capienza. Il primo vola da circa cinquant’anni evolvendosi nel tempo con versioni sempre più innovative e all’avanguardia senza, però, abbandonare l‘iconica silhouette con l’upper deck (piano rialzato). Per quanto riguarda Airbus A380, invece, è molto più recente rispetto al primo descritto, difatti vola da circa un decennio e grazie ai suoi due livelli interni è capace di ospitare circa 500 passeggeri.

Purtroppo, però, a causa dell’emergenza sanitaria causata dal Coronavirus e ad altri tanti fattori che coinvolgono le due compagnie aeree i voli di Boeing 747 e Airbus A380 sono ormai giunti al termine. Ecco quali sono gli ultimi aggiornamenti.

Boeing 747 e Airbus A380 giunti al termine: niente più voli per le due compagnie aeree

Il destino di Airbus A380 era già segnato da diverso tempo principalmente per i costi elevati da sostenere se non operativo con la capienza massima dei passeggeri, ma anche per Boeing 747 la dinamica è molto simile. Difatti, dall’analisi dei report finanziari si percepisce che l’ultimo dei 747-8, ultima evoluzione, sarà consegnato entro due anni mentre per l‘A380 la produzione della sua ultima evoluzione sta ormai per completarsi.

Ad oggi i tempi dei grandi Jumbo Jet sono ormai terminati e probabilmente l’arrivo del Coronavirus e dell’emergenza sanitaria ha accelerato soltanto i tempi, anche se secondo alcune notizie senza questa situazione le due compagnie aeree avrebbero lavorato per dei aerei più piccoli così da assicurare voli su diverse rotte e soprattutto avrebbero potuto offrirli al mercato a dei costi decisamente meno costosi.