conto correnteLa saggia gestione del proprio conto corrente è una condizione indispensabile per chi vuole mettere da parte un po’ di risparmi. La prima cosa da fare è ovviamente avere un’occhio di riguardo alle spese quotidiane; tuttavia, si dovrebbe anche sapere quali operazioni causano una spesa extra e che andrebbero quindi evitate.

Alcune azioni che si compiono quotidianamente con il proprio conto corrente o con la carta associata rappresentano delle vere e proprie trappole; azioni magari banali ma che potranno far lievitare in modo incredibile i costi di gestione del conto. Sono in fondo dei semplici accorgimenti che però potrebbero far risparmiare una cospicua somma di denaro arrivati alla fine del mese.

Conto corrente: le operazioni che prosciugano i risparmi

 

Tra le operazioni più infide da questo punto di vista si può sicuramente annoverare il prelievo al bancomat. Questa semplice operazione infatti, non è sempre gratuita, lo è solo quando il prelievo lo si effettua presso la propria banca; quando invece ci si reca presso lo sportello di un altro istituto di credito l’operazione è soggetta ad alcuni costi legati alle commissioni interbancarie che, alla lunga, possono gravare non poco sulle tasche dei risparmiatori.

Un’altra spesa superflua e facilmente evitabile che, se eliminata, può rappresentare un reale risparmio è quella dell’estratto conto cartaceo. Quando si richiede la forma fisica del proprio estratto conto la banca richiederà sempre le spese di produzione e di invio del documento. In fine, un altro pericolo possono essere i bonifici effettuati da sportello che richiedono dei costi superiori rispetto all’online, operazione che spesso risulta addirittura gratuita.