WhatsApp

WhatsApp e la sicurezza: questo binomio non sempre è stato sinonimo di garanzia per gli utenti. Spesso, proprio attraverso la chat di messaggistica istantanea tante persone hanno riscontrato problemi per quanto concerne la privacy e la condivisione dei loro dati personali.

C’è da sottolineare, a difesa di WhatsApp, che i progressi fatti negli ultimi anni sono stati importanti. Il servizio si è integrato con servizi fondamentali come la crittografia end-to-end e l’accesso di doppio step per offrire maggiori tutele agli utenti. Tuttavia, però, i rischi per la sicurezza in chat non mancano, specie da quando sono state integrate novità in pieno stile Facebook o Instagram.

 

WhatsApp, le app tracker ci consentono di scoprire chi ci spia online

Emblematico è il caso delle Storie. Su WhatsApp perfetti sconosciuti potrebbero visualizzare foto e video condivisi senza avere una minima attività di tracciamento. Gli utenti, infatti, sulla chat possono nascondere la visualizzazione Storia semplicemente eliminando le notifiche di visualizzazione dal menù Impostazioni.

Per avere un pieno controllo anche delle funzioni social di WhatsApp e per monitorare real time gli account che spiano di nascosto, è necessario fare riferimento alle cosiddette app tracker disponibili sul Google Play Store.

Le app tracker rappresentano dei piccoli software (la maggior parte a costo zero) che una volta associati al proprio profilo WhatsApp, monitorano in tempo reale ogni piccolo movimento relativo all’account. Con l’ausilio e l’aiuto delle app tracker tutti coloro che hanno un profilo sulla chat saranno informati con precisione su chi guarda Storie, Stati o anche l’immagine del profilo.