Android Auto Automotive OSSi sente spesso parlare di Android Auto, la piattaforma applicativa made by Google che consente di guidare in modo versatile. Di recente lo sviluppatore ha offerto una gradita funzione grazie al suo ultimo aggiornamento. Ma con l’arrivo di un sistema operativo dedicato chiamato Automotive OS cambieranno molte cose a partire dalle applicazioni esclusive che iniziano ad apparire proprio in queste ore. Scopriamo di più.

 

Automotive OS batte Android Auto: ecco le ultime novità

Si chiama Automotive OS il nuovo sistema operativo la cui denominazione non lascia spazio ad opinioni. Si tratta di un’integrazione che Google sta prevedendo ad ampio raggio per gli infotainment. Scopo del progetto è quindi quello di prevedere una soluzione car-friendly che sviluppi un’opzione comoda, semplice e sicura alla guida. In queste ore sono emersi nuovi ed interessanti dettagli.

La prima implementazione esclusiva si è avuta con la Volvo Polestar 2 che ha dato sfoggio di una prima interfaccia grafica che include nuove app dedicate compatibili con il sistema. Sono già pronte per essere usate e sono:

  • Google Maps.
  • Google Assistant.
  • Libby, un’app per la gestione di ebook e audiolibri.
  • Castbox e Pocket Casts per la gestione e fruizione dei podcast.
  • iHeartRadioSwedish Radio Play e NRK Radio per le piattaforme radio.
  • Spotify.

Tutto il necessario, dunque, per navigare, ascoltare musica e passare il tempo nel rispetto della sicurezza. Difficilmente si sarebbero potute escludere soluzioni del calibro di Google Maps o Youtube Music. Nel corso dei prossimi giorni e delle prossime settimane sarà onere degli sviluppatori prevedere una più massiva integrazione nel rispetto delle nuove regolamentazioni che Google ha provveduto a fornire ai developer sulla base delle vigenti norme stradali.