TIM

Anche nel corso di quest’anno non mancano le rimodulazioni unilaterali che coinvolgono il mondo della telefonia. Dopo i provvedimenti di WindTre, di Vodafone (che hanno riguardato sia il mondo della telefonia fissa che quello della telefonia mobile), è il turno di parlare delle novità previste in casa TIM. A differenza di altri gestori, il provider nazionale ha scelto di concentrarsi nel campo della telefonia mobile. 

 

TIM, aumentano i costi fissi per chi ha un profilo senza ricaricabile

La nuova rimodulazione dei prezzi di TIM è effettiva a partire dallo scorso mese di Febbraio, tuttavia però sono molti gli utenti che stanno scoprendo il tutto proprio in questi giorni. Con la modifica dei profili, tutti gli utenti che hanno una scheda SIM attiva senza però avere una ricaricabile dovranno pagare un costo fisso dal valore di 1,99 euro ogni trenta giorni.

Anche se non riguarda la maggior parte degli utenti, certamente una buona parte del pubblico è interessata da questa rimodulazione. Ricordiamo che il costo extra di 1,99 euro ogni mese è previsto solo per chi usa le soglie del piano tariffario per telefonate, inviare SMS o navigare. Va da sé che l’intenzione di TIM, attraverso questa rimodulazione, è quella di spingere gli utenti verso la sottoscrizione di una promozione standard.

Per quanto concerne le rimodulazioni per le tariffe, TIM proprio da questa estate ha deciso di modificare i costi per le offerte Ten Go e SuperGiga 20Come sottolineato anche nelle scorse giornate, per gli utenti con tali iniziative è previsto un rincaro pari ad 1,50 euro ogni mese.