luce-gas-risparmio-novità

La quarantena causata dal Coronavirus ha messo in difficoltà proprio tutti. Milioni di famiglie si sono viste costrette a rimanere in casa per giorni, settimane e mesi. Tale soluzione ha sì, limitato la diffusione del contagio, ma ha portato allo stesso tempo un brusco aumento dei costi di bollette di luce e gas. Fortunatamente però il Decreto Rilancio ha pensato a tutto, garantendo agli italiani una rimodulazione sui costi finali delle utenze. 

LUCE e Gas: ecco come risparmiare con le agevolazione dello Stato

Grazie al Decreto pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica, sono stati attivati diversi aiuti per correre in soccorso della crisi italiana. Con le linee guida che ci vengono proposte, possiamo arrivare ad una giusta conclusione: i sussidi avvengono sotto forma di detrazioni. Queste ultime non saranno ovviamente uguali per tutti i cittadini. Lo Stato però si servirà del modello ISEE per poterle ottenere.

Per avere le detrazioni su luce e gas, si dovrà scaricare un modulo sul portale dell’ARERA. Il quale successivamente, dovrà essere consegnato al proprio comune di residenza o al CAF. Dopo tale procedimento, le detrazioni seguiranno dei criteri ben distinti con cui le detrazioni verranno prontamente applicate:

  • Alle famiglie composte da due persone, verranno accreditati 125 euro di sconto
  • Per le famiglie formate da quattro persone, ci saranno 148 euro di sconto
  • Le famiglie composte da cinque persone, vedranno 173 euro di sconto
  • Per gli utenti soggetti di patologie mediche, ci saranno detrazioni variabili che avranno un valore compreso tra i 185 e i 663 euro a seconda del caso.