diesel

Questi ultimi anni stanno vedendo le auto elettriche prendersi le luci della ribalta, le nuove automobili infatti, grazie al miglioramento della tecnologia su cui si basano, stanno piano piano generando un’onda verde basata sugli elettroni che certamente già giovando all’ambiente, grazie ovviamente alle loro emissioni zero.

Questa spinta green sta obbligando le varie case automobilistiche ovviamente a presentare sempre più modelli, in modo da offrire un listino il più competitivo possibile e ricco di modelli con le tecnologie all’avanguardia.

Ovviamente naturale è lo scontrarsi di questa nuova tipologia di veicoli con quelli diesel, i quali portano lo scettro di dominatori assoluti del mercato e che, nonostante l’impressionante avanzamento dell’elettrico, continuano riservare la maggioranza della clientela possibile.

Le motivazioni dietro a questo costante predominio quasi inattaccabile sono molteplici, vediamole insieme.

Diesel sempre meglio per un acquirente, vediamo perché

Prima di partire con le motivazione facciamo una precisazione a dir poco doverosa, per capire a fondo perchè un cliente preferisce ancora un’auto diesel a una elettrica non dimentichiamo di leggere il contesto appunto con gli occhi di un acquirente intenzionato ad un acquisto, il quale quindi bada si all’ambiente ma certamente anche alla salute del suo portafogli.

In virtù di questo contesto partiamo col parlare del prezzo di listino, infatti esso, dal momento che le auto elettriche si basano su una tecnologia relativamente recente, risulta decisamente più elevato rispetto ai motori diesel e come se non bastasse, ad aggiungersi ci pensano anche i costi di manutenzione, molto più elevati nell’elettrico che nel diesel.

Oltre ai costi quindi di listino e manutenzione, dobbiamo anche citare quelli legati al carburante e la sua disponibilità, infatti spesso può capitare che un pieno di elettroni sia tanto costoso quanto raro, infatti le colonnine di ricarica non sono largamente distribuite sul territorio, cosa che obbliga chi guida un veicolo elettrico a calcolare finemente i propri spostamenti, onde evitare di restare a piedi.

I veicoli elettrici stanno dimostrando quindi di avere tutte le carte in regola per essere lo standard del futuro, ma al momento la tecnologia che le muove deve liberarsi delle criticità e completare un processo di maturazione necessario per spodestare su maestà il diesel.