WhatsApp e il ritorno a pagamento: la notizia corre nelle ultime ore

Il coronavirus ha messo in risalto alcune criticità delle varie nazioni mondiali, anche se alcuni aspetti sono stati messi in risalto. Per quanto riguarda il mondo della tecnologia e delle telecomunicazioni, a risaltare all’occhio è stato ancora una volta il colosso WhatsApp. La nota applicazione è stata infatti in grado di abbreviare le distanze, soprattutto grazie alla possibilità di inviare e ricevere messaggi mixata a chiamate e videochiamate.

Questi aspetti hanno permesso a tutti di rendere meno amaro il lockdown che è durato fino a poco più di 15 giorni fa. Molte aziende sono però entrate in crisi, e proprio su questo si sarebbe basata una nuova fake news che starebbe imperversando in chat da diversi giorni. Gli utenti WhatsApp hanno avviato pertanto alcune segnalazioni per sincerarsi della veridicità di tali dichiarazioni diffuse.

 

WhatsApp, in molti parlano di un improvviso ritorno a pagamento a causa del coronavirus

Gli ultimi giorni sono stati contraddistinti da un nuovo messaggio in chat su WhatsApp: l’applicazione starebbe per ritornare di nuovo a pagamento. Come molti ricorderanno diversi anni fa il colosso ha scelto di essere gratuito per tutti, e pertanto non ritornerà a pagamento mai e poi mai.

Avendo chiarito subito questo primo aspetto, veniamo a ciò che sta succedendo; sembra che qualcuno si sia divertito a far circolare una fake news. Non si sa se si tratta solo di uno scherzo o se magari qualcuno della concorrenza ha provato a dirottare gli utenti di WhatsApp verso altre piattaforme di messaggistica. Ovviamente potete stare tutti tranquilli.