dvb t2Gli utenti che saranno effettivamente costretti ad acquistare un nuovo televisore, a causa del passaggio al DVB T2, alias digitale terrestre 2.0, avranno pieno diritto di ricevere un bonus monetario di 50 euro, scontato direttamente sullo scontrino stampato in negozio.

Il progresso tecnologico non guarda in faccia nessuno, per questo motivo al giorno d’oggi ci ritroviamo a parlare di una seconda generazione di digitale terrestre, purtroppo però non compatibile con tutti i terminali presenti nelle case degli italiani. E’ importante sapere, infatti, che i decoder interni/esterni potrebbero non risultare in grado di ricevere le frequenze sulle quali le emittenti trasmetteranno a partire dai prossimi anni (la diffusione avrà inizio nel nord Italia, per poi estendersi in tutto il paese per fare spazio al 5G).

Se avete dubbi, la prima cosa da fare è un test semplicissimo per verificare proprio la compatibilità del vostro device con lo standard in oggetto; per questo consigliamo di posizionarvi direttamente sul canale 100 200, se viene visualizzato un messaggio di errore, sappiate che sarete costretti a cambiare televisore (in caso contrario non avrete alcun tipo di problema).

 

DVB T2: il bonus per chi cambia televisore

Per tutti coloro che rientrano nella prima categoria di utenti, ecco arrivare un bonus molto speciale, lo Stato ha infatti pensato a 50 euro una tantum per aiutare le famiglie a sostenere la spesa. La prima cosa da fare è scaricare il modulo dal sito ufficiale, compilarlo autodichiarando di non aver ancora fruito del bonus, ma sopratutto di aver un reddito famigliare inferiore ai 20000 euro.

Fatto questo, basterà recarsi in negozio con il foglio compilato, consegnarlo in cassa ed automaticamente verranno scontati 50 euro dallo scontrino.