blank

Le auto elettriche stanno in questi ultimi anni segnando una vera e propria svolta dal punto di vista delle mobilità, un passaggio in chiave green che ha portato le case automobilistiche ad una vera e propria gara per produrre modelli sempre più prestanti da presentare nei propri listini.

Le varie case di produzione infatti stanno investendo capitali enormi nella produzione di auto elettriche, cercando di progettare modelli che uniscano una buona autonomia di movimento ad una curva di ricarica efficiente ed efficace.

Questi dettagli pongono ovviamente al centro delle operazioni una componente fondamentale, la batteria, la quale deve fornire prestazioni sia in termini di efficienza che di durata, caratteristiche che quindi la rendono di diritto il centro della ricerca.

Un punto dolente in questo senso risiede nella loro non sostituibilità, infatti quando una batteria all’interno di un’auto elettrica giunge alla fine della propria vita funzionale, obbliga il proprietario a sostituire l’intero veicolo, creando non pochi problemi per lo smaltimento.

Le batterie sostituibili sempre più vicine

Il problema della non estraibilità delle batterie ovviamente non può essere ignorato, ecco dunque che ingegneri e ricercatori cinesi si sono subito messi all’opera per cercare una soluzione, dal momento che allungherebbe enormemente la vita delle auto e abbasserebbe l’impatto ambientale delle batterie.

A quanto pare le ricerche sono iniziate e sono arrivate ad una conclusione importante, infatti stando alle ultime gli ingegneri cinesi sono riusciti a progettare un pacco batteria removibile che per di più unisce la possibilità di smaltire completamente la componente.

Se tutte le ricerche proseguiranno secondo i piani molto presto assisteremo ad una vera e propria rivoluzione in questo campo, non rimane che attendere.