SIM clonate

La truffa delle SIM clonate arriva dall’esterno fino all’Italia. Gli utenti hanno paura in quanto fronteggiano una minaccia pericolosa e sempre in agguato. Nessuno avrebbe mai pensato che quel nuovo amico o un conoscente potesse intraprendere un’azione così illegale. Il rischio è che ci si trovi con un conto corrente vuoto dopo un’azione che richiede la massima attenzione.

La naturale tendenza a spiattellare online ogni momento della nostra vita facendo una condivisione quasi compulsiva gioca a nostro sfavore. Infatti è indubbio che molti dei fati sui social potrebbero essere usati per agire con la nuova truffa delle SIM copiate.

Il criminale cerca di usare a proprio tornaconto il sistema usato dalle banche per l’invio degli SMS con codice di accesso segreto al conto corrente. Lo scopo della truffa consiste proprio nel mettere le mani sulla password che arriva al numero di telefono prescelto per poi accedervi indisturbato.

 

SIM clonate: massima attenzione per la truffa del momento

Mettere in pratica la procedura è più semplice di quanto in realtà si possa pensare. Il criminale raccoglie le informazioni online tramite social network e poi passa all’azione contattando l’operatore.

La richiesta prevede la copia del numero su una nuova scheda telefonica. In tale eventualità il ladro ha tutto il necessario per ottenere un PIN dalla banca. Tramite il successivo attacco phishing racimola le credenziali di accesso al conto in banca con un messaggio di posta elettronica contraffatto. Posiziona un link al cui click si attiva un questionario da compilare con i dati. A questo punto il danno è fatto e l’hacker ha tutto il necessario per fare il prelievo dal conto.

Si richiede la massima attenzione in quanto il pericolo è sempre dietro l’angolo.