phishing rischiLe email e gli SMS non sempre si rivelano affidabili. Può capitare, infatti, di imbattersi in comunicazioni provenienti da malintenzionati che colgono l’occasione per tentare di ingannare gli utenti, soprattutto se titolari di carte di credito o conti correnti. Non sono pochi i casi in cui le comunicazioni si sono presentate spacciandosi per messaggi ufficiali spediti da banche o altre aziende soltanto per ottenere credibilità e quindi persuadere al meglio le vittime. A questi messaggi si affiancano anche quelle comunicazioni costituite da inviti a riscuotere buoni sconto o premi; o a partecipare a lotterie che attirerebbero l’attenzione di chiunque. Purtroppo è sempre bene diffidare e rinunciare alle proposte ricevute seppur apparentemente interessanti, il gioco non vale la candela, anzi.

Phishing: cos’è e quali sono i rischi!

Abbiamo fino ad ora brevemente elencato quali sono i messaggi tramite cui si presenta un tentativo di frode online che può causare rischi non indifferenti: il phishing. Questa truffa presenta altre caratteristiche che permettono di smascherarla senza le quali sarebbe impossibile, per i malfattori, portare a termine il colpo.

Facciamo riferimento, ad esempio, ai tipici link fraudolenti utilizzati per spedire le vittime in pagine truffaldine, apparentemente identiche a quelle ufficiali degli enti presi di mira. Oppure, alla presenza di file allegati che si è esortati a scaricare. Ma soprattutto alla più o meno esplicita richiesta di fornire informazioni sensibili online, come: nome, cognome, credenziali, password e recapiti telefonici.

Una richiesta di questo tipo funge da campanello d’allarme in quanto impossibile da ricevere da parte di veri istituti bancari affidabili o altre aziende. Quindi, si raccomanda in tal caso di ignorare quanto riportato dal messaggio ricevuto e di non fornire i dati richiesti.