WhatsApp: delusione aggiornamento, gli utenti sono davvero furiosi adesso

Le ultime fasi dello scorso anno sono state contraddistinte da alcune indiscrezioni relative al futuro di WhatsApp. Una delle voci più inflazionate dava quasi per certo il ritorno dei profili a pagamento sulla piattaforma di messaggistica istantanea. I rumors relativi ad una sorta di ritorno al passato della chat sono stati più volte smentiti dagli sviluppatori del servizio. Quella che è una buona notizia per il pubblico, potrebbe però trasformarsi in un boomerang. 

 

WhatsApp, le pubblicità invadono la chat con i prossimi upgrade

Tutto nasce da una precisa volontà degli sviluppatori di WhatsApp. Spinti anche dall’indirizzo di Facebook, il team che si occupa della chat sente ora la necessità di monetizzare l’operatore della piattaforma. Se la carta degli account a pagamento è stata quindi scartata, l’unica soluzione in campo resta quella delle pubblicità. 

La notizia è quasi ufficiale: nel corso delle prossime settimane su WhatsApp arriveranno gli annunci commerciali. Il modello preso come riferimento dalla chat è quello di Instagram. Proprio come accade già oggi sul social più popolare del momento, le pubblicità di WhatsApp saranno attive nella sezione relative alle Storie. Tra un video ed un altro postato dai contatti della rubrica, gli utenti saranno chiamati alla visione di pochi secondi di uno spot promozionale. 

Anche se la presenza delle inserzioni su WhatsApp non si preannuncia invasiva – le conversazioni, ricordiamolo, non saranno interessate – gli utenti non sono molto contenti di questa novità. C’è un’ampia fetta di pubblico che punta il dito contro gli sviluppatori, rei di aver snaturato la funzione di WhatsApp. Tante persone, sempre in tal senso, minacciano di boicottare il servizio.