Una nuova frode sta portando scompiglio fra gli utenti che pagano le classiche utenze casalinghe della luce e del gas. In Italia si registrano sempre più casi di vittime che cadono nel tranello del malviventi. Questa pratica infatti, porta i malintenzionati a compiere atti malevoli ai danni delle persone ignare di ciò.

I raggiri possono celarsi dietro semplici operazioni veritiere che si possono fare con le società che vendono la corrente elettrica e il gas ai consumatori. Il rischio di una truffa però è sempre dietro l’angolo e gli ultimi report parlano già di migliaia di Euro derubate.

Secondo l’osservatorio di sostariffe.it , ci sono molti modi con i quali i disonesti compiono queste frodi. A tal proposito l’azienda ha rilasciato un decalogo che mira a istruire gli utenti sui pericoli di tale truffa.

Difendersi dalla truffa della bolletta della luce e del gas è possibile?

Il primo consiglio che il sito rilascia è quello di farvi stare attenti sui pericoli derivanti l’uso improprio dei codici POD e PDR che, per chi non lo sapesse, sono i personali codici identificati per gli impianti di luce e gas.

Sostariffe.it suggerisce anche di non firmare e compilare carte senza un’attenta analisi e di non fornire i propri dati personali ne tanto meno quelli bancari. Non mandate a nessuno la foto della vostra bolletta, o perlomeno non a persone che non conoscete.

Il nostro consiglio principale invece, riguarda le email ricevute. Se vi è da cliccare qualche link, desistente e non fatelo. Questi collegamenti potrebbero portarvi su siti malevoli che mirerebbero a derubarvi delle informazioni personali e/o bancarie.

Infine, non fornire le coordinate della vostra carta a chiunque e non fate entrare sconosciuti in casa vostra. Sembrano consigli alquanto banali, ma in realtà è attraverso questi passaggi che i malviventi derubano le persone, soprattutto quelle più anziane.