Google Chrome è uno dei browser più utilizzati al mondo insieme Safari e Firefox, ma che molto spesso consuma una quantità molto alta di RAM, per cui il telefono incomincia a zoppicare sulla velocità di navigazione, per questo l’azienda di Mountain View ha immesso nuove funzioni per ottimizzare la memoria.

Google Chrome: blocca l’eccesso

La nuova funzione di filtro è denominata Tab Freeze che è possibile visualizzare già mediante la flag del browser stesso di Google. Questa permetterà di rendere pi leggera la memoria nel momento in cui accumuliamo tante pagine aperte che dimentichiamo di chiudere.

Solitamente la RAM ha un processo per cui permettere di aprire in maniera direttamente proporzionale il numero di pagine-schede. Con tale nuova funzione che cosa succede?

Volontariamente l’utente avrà la possibilità quasi di congelare le schede che non vengono aperte costantemente e che di conseguenza rimangono nel background andando così come è di consueto a riempire memoria causando notevoli bug e malfunzionamenti di caricamento di quelle che vengono successivamente aperte. 

Per attivare questa modalità è necessario come detto in precedenza avere accesso alla flag di Google Chrome, che in sostanza si configura come una zona di sperimenti che si possono attivare nella sezione di Google una volta recatosi nell’URL ‘’chrome://flags/#proactive-tab-freeze”.

Una vota aperta la pagina basterà cliccare l’opzione ‘’enabled Freeze’’. Così una volta attivata tutte le schede che non vengono usate e che sono di conseguenza in stand by, non verranno più caricate costantemente ma appunto ogni 15 minuti per soli 10 secondi.

VIAwired