WhatsApp

Un po’ tutti gli utenti di WhatsApp nel recente passato hanno imparato – forzatamente o non – a convincere con le spunte blu. Le notifiche di visualizzazione, dopo anni dalla release ufficiale, sono oramai una parte integrante del servizio di messaggistica.

 

WhatsApp, come dire basta alle spunte blu per una totale riservatezza

Nonostante questa convivenza, per molti individui le spunte blu rappresentano un vero male della chat. Ogni giorno, in tal senso, veniamo inondati di richieste su tutorial in grado di spiegare come mettere in fuorigioco le notifiche di visualizzazione.

Su WhatsApp, in prima battuta, esiste un metodo ufficiale: la modifica diretta delle impostazioni. Nel menù Impostazioni è possibile proprio eliminare le spunte blu in pochi e veloci click. Questo passaggio però presagisce un doppio effettoUna volta eliminate le spunte blu, non sarà più possibile scoprire il momento esatto in cui un nostro messaggio viene visualizzato da un determinato utente.

Per non rinunciare a tale servizio, ecco quindi due vie alternative. La prima soluzione è ovviamente la classica modalità aereo. In assenza di una connessione internet per WhatsApp, le notifiche di visualizzazione non hanno effetto. Al ritorno della connessione, poi, tutto torna alla normalità.

Da non sottovalutare nemmeno il sistema delle notifiche. Gli utenti in alcuni smartphone Android possono visualizzare tutti i messaggi in entrata (ma anche foto, video e altri file multimediali) proprio attraverso le notifiche senza aprire la chat e senza attivare le spunte blu.