huawei-bonus-dipendenti-2019

Com’è stato l’anno di Huawei? La risposta non è di certo univoca. Da un lato è stato un anno grandioso all’insegna di un consueto aumento delle vendite che vedrà sicuramente un ulteriore balzo in avanti in queste ultime settimane del 2019. Dall’altro lato c’è la spinosa questione degli Stati Uniti e la guerra commerciale tra quest’ultimi e la Cina. Il divieto di commercio con le compagnie statunitensi, tra cui Google, gli ha impedito di far il passo importante ovvero superare Samsung nel mercato degli smartphone.

Come detto, nonostante questo grosso inconveniente, la popolarità del marchio è aumentata anche senza dover immettere sul mercato smartphone dotati del nuovo sistema operativo. Huawei, in virtù dei successi raggiunti, ha voluto ringraziare il suoi dipendenti sparsi per 170 paesi in giro per il mondo. Il bonus sarà di 256 milioni di dollari il quale andrà diviso, probabilmente non in maniera equa, tra gli oltre 190.000 membri dello staff; alla fine della fiera, potrebbe trattarsi di 1000 dollari a testa.

 

Huawei e il mercato degli smartphone

Il successo più grande quest’anno è sicuramente aver raggiunto la soglia delle 200 milioni di unità vendute con oltre due mesi di anticipo rispetto al 2018. Questi numeri così alti non contano le future vendite dei Mate 30. I modelli della serie non è ancora disponibili prima del rilascio di questi dati. A questo aggiungiamo le varie festività ed eventi che ci saranno e che ci sono anche stati. Il festival delle luci in india, il single day, il black friday, il cyber monday, le festività natalizie e probabilmente altro ancora. Insomma, c’è un po’ di attesa per i numeri che verranno rilasciati a gennaio in merito a quest’anno.