WhatsApp-bug

I rumors e le indiscrezioni circa il futuro di WhatsApp sono sempre all’ordine del giorno. Come riportato anche sulle nostre pagine, in alcune recenti uscite alcuni leaker vicini alla chat di messaggistica istantanea hanno messo sul tavolo un’ipotesi ben poco gradita per il pubblico: il ritorno degli account a pagamento. 

WhatsApp, rinuncia alle chat a pagamento ma introduce le pubblicità

Queste indiscrezioni, però, per fortuna degli utenti sono state a più riprese smentite dagli sviluppatori WhatsApp. Proprio come adesso, la piattaforma è e continuerà ad essere gratis anche in futuro.

Nonostante ciò, però, per gli utenti che amano frequentare WhatsApp è in arrivo quella che è novità molto amara. 

Seguendo la direttiva di Facebook – che desidera avere un tornaconto economico dalla chat – a breve su WhatsApp ci sarà l’ingresso forzato delle pubblicità. Come riportato da numerosi siti internazionali, entro le prime settimane del 2020 (si parla già di febbraio), gli annunci commerciali dovrebbero fare il loro esordio in chat.

WhatsApp sembra aver scelto il modello già sperimentati da Instagram. Gli annunci commerciali saranno visibili solo ed esclusivamente nella sezione delle Storie. Tra un post e l’altro degli amici, ognuno sarà portato a vedere alcuni secondi di video promozionale.

La nota positiva di questo cambiamento drastico sta nel fatto che le conversazioni non saranno minimamente interessati dall’upgrade. Ciò però di certo non ha smorzato i malumori della gente.