Hubble sta entrando nello spirito di Halloween: il telescopio spaziale scattò l’immagine di una “creatura spaziale inquietante” con occhi penetranti e una faccia ossessiva.

L’oggetto spaventoso non è però una creatura ultraterrena: secondo la NASA, il sistema è catalogato come Arp-Madore 2026-424 (AM 2026-424) ed è il risultato di una “titanica” distruzione tra due galassie giganti.

Ciò che è davvero inquietante nell’immagine di Hubble è che sembra che ci stia fissando. Ogni “occhio” rappresenta il nucleo luminoso di una galassia, uno dei quali si è barrato in un altro. Un anello di giovani stelle blu dà vita al contorno della “faccia spettrale”, mentre altri nuovi ammassi stellari si fondono in naso e bocca.

Le collisioni delle galassie non sono eventi insoliti, tuttavia, la maggior parte di loro non sono collisioni frontali che potrebbero aver formato AM 2026-424. Questo turbolento fracasso fornisce al sistema una struttura ad “anello” di arresto per un breve periodo di tempo (circa 100 milioni di anni). Una violenta collisione tra due galassie ha allungato i dischi di gas, polvere e stelle delle galassie verso l’esterno.

 

Hubble: le particolarità di tali collisioni e i confronti mozzafiato

I due rigonfiamenti centrali delle stelle delle galassie rivelano dei confronti che risultano davvero particolari: tutto ciò fa sembrare che gli occhi abbiano le stesse dimensioni, dimostrando che le due galassie potrebbero aver avuto proporzioni quasi uguali quando si sono schiantate l’una contro l’altra, a differenza delle collisioni comuni che coinvolgono più grandi vicini che consumano piccole galassie.

Si prevede che entrambe le galassie si fonderanno completamente in circa 1-2 miliardi di anni. Scoperta davvero importante quindi.