oneplusOnePlus è una società relativamente giovane ma è riuscita a crescere velocemente grazie al rilascio di smartphone avvincenti a prezzi convenienti, e con il marchio “Never Settle” sin dall’inizio. Ad oggi è riuscita a vendere parecchi dispositivi e si è affermata come uno dei migliori produttori di smartphone sul mercato.

OnePlus One

Trattasi del primo smartphone dell’azienda, chiamato “Flagship Killer” principalmente a causa delle sue specifiche e qualità di punta. Questo smartphone è stato annunciato nell’aprile 2014 con un prezzo che ammontava tra i 299 e 349 dollari rispettivamente per le varianti con archiviazione da 16 GB e 64 GB. Questo smartphone è dotato di un display FullHD da 5,5 pollici, con 3 GB di RAM. Inoltre, è alimentato dal processore quad-core Snapdragon 801 e sul retro è presente una singola fotocamera da 13 megapixel. Un’unità da 5 megapixel è inclusa, invece, nella parte anteriore. Munito di batteria da 3.100 mAh e jack per cuffie da 3,5 mm.

OnePlus 2

Arrivato a luglio 2015 e rilasciato ad agosto dello stesso anno. Include uno scanner di impronte digitali sotto il display. Include una singola fotocamera sul retro. Fornito con Android 5.1 Lollipop e OnePlus OxygenOS. Ciò è accaduto perché OnePlus e Cyanogen hanno deciso di interrompere la loro collaborazione. Fortunatamente per OnePlus, OxygenOS ha finito per essere una skin davvero avvincente per Android. Dotato di un display FullHD da 5,5 pollici, 3 GB/4 GB di RAM e 16 GB/64 GB di spazio di archiviazione. Alimentato dal SoC Snapdragon 810 e una batteria da 3.300 mAh.

OnePlus 3

Questo è stato il primo telefono con marchio OnePlus a esibire un unibody in metallo ed è stato annunciato a giugno 2016. Il dispositivo è dotato di una singola fotocamera sul retro, uno scanner di impronte digitali frontale e i pulsanti capacitivi laterali. Fornito con Android 6.0.1 Marshmallow e l’interfaccia utente personalizzata dell’azienda. Il dispositivo ha mantenuto una dimensione del display FullHD da 5,5 pollici ma è dotato di un pannello OLED e di un display AMOLED ottico, il che lo ha reso il primo fiore all’occhiello di OnePlus a includere un pannello OLED. Munito di 6 GB di RAM e 64 GB di spazio di archiviazione non espandibile e di una fotocamera da 16 megapixel sul retro alimentato dallo Snapdragon 820. In questo pacchetto è inclusa una batteria da 3.000 mAh, così come due slot per schede SIM (2x nano SIM).

OnePlus 3T

La variante 3T sembrava molto simile a OnePlus 3, a parte una nuova colorazione che era disponibile ed è stata annunciata a novembre 2016. Questa è stata la prima volta che l’azienda ha rilasciato una variante “T” di uno smartphone. OnePlus 3T ha apportato alcuni miglioramenti rispetto ai modelli precedenti, tra cui un processore più potente (Snapdragon 821), una batteria più grande e altri miglioramenti.

OnePlus 5

Annunciato a giugno 2017 e sembra simile al suo predecessore, sebbene l’intero telefono sia leggermente diverso in termini di design. OnePlus 5 è dotato di uno scanner per impronte digitali frontale con due pulsanti di navigazione capacitivi su ciascun lato. Il dispositivo viene inoltre fornito con due fotocamere posteriori allineate orizzontalmente. Realizzato in metallo con un display AMOLED ottico FullHD da 5,5 pollici. Questo modello prevede un processore octa-core Snapdragon 835 a 64 bit, nelle varianti da 6 GB e 8 GB di RAM. Queste due varianti contengono rispettivamente 64 GB e 128 GB di spazio di archiviazione. Android 7.1.1 Nougat è preinstallato sul dispositivo insieme all’overlay Android OxygenOS dell’azienda.

OnePlus 5T

Ufficializzato a novembre 2017 con un design simile a quello del modello precedente, ma piuttosto diverso frontalmente. OnePlus 5T, d’altra parte, offriva bordi considerevolmente più sottili. Inoltre, invece di uno scanner per impronte digitali frontale, includeva uno scanner sul retro. Include lo stesso processore utilizzato in OnePlus 5, Snapdragon 835, ma è disponibile anche nelle varianti da 6 GB e 8 GB di RAM, anche se con le stesse configurazioni di archiviazione. Integrati anche il jack per cuffie da 3,5 mm, una batteria da 3.300 mAh e Android 7.1.1 Nougat.

Leggi anche:  OnePlus 7T e OnePlus 7T Pro disponibili da oggi in Italia

OnePlus 6

Lanciato a maggio 2018 con bordi ancora più sottili di quelli del 5T, ma con una tacca sul display piuttosto evidente.  Trattasi del primo fiore all’occhiello di OnePlus realizzato in metallo e vetro e include due fotocamere allineate verticalmente sul retro. Questo smartphone è dotato di un display FullHD + da 6,28 pollici, 6 GB / 8 GB di RAM e 64 GB / 128 GB / 256 GB di spazio di archiviazione. Con processore octa-core Snapdragon 845 a 64 bit, una batteria da 3.300 mAh e Android 8.1 Oreo.

OnePlus 6T

Presentato nell’ottobre 2018, solo cinque mesi dopo OnePlus 6, offre un design estremamente simile. Le uniche due differenze si presentano sotto forma di una nuova tacca del display e design del retro. La variante 6T include una tacca a goccia molto più piccola sul davanti, e il sensore per impronte digitali in-display. Dispone inoltre di un display FullHD + da 6,41 pollici più grande, e di 6GB / 8GB / 12GB RAM, anche se la RAM 12GB è riservata per un’edizione speciale. Munito di una batteria più grande rispetto al suo predecessore e di Android 9 Pie.

Variante 7T

La serie OnePlus 7 è stata annunciata a maggio 2019, la società ha introdotto due smartphone, OnePlus 7 e 7 Pro. Il modello 7 Pro è la variante premium tra i due. Entrambi i dispositivi sono realizzati in metallo e vetro, sebbene il loro design sia notevolmente diverso nel complesso, poiché l’azienda ha optato per un approccio diverso in questi casi. 7 Pro non presenta cornici o fori per il display, a differenza dell’altro, che presenta una tacca a goccia. Il dispositivo è dotato di una fotocamera selfie pop-up invece della tacca e viene fornito con un display curvo. Il 7 Pro è il più grande dei due telefoni e presenta tre fotocamere sul retro, rispetto alle due unità posteriori del 7. Nessuno dei due telefoni offre un jack per cuffie da 3,5 mm, ma offrono altoparlanti stereo.

Ambedue i dispositivi sono alimentati dal processore octa-core Snapdragon 855 a 64 bit ed entrambi sono dotati di memoria flash UFS 3.0. Android 9 Pie viene preinstallato su questi dispositivi, insieme a OxygenOS 9.5 di OnePlus. Il display di OnePlus 7 Pro offre anche una risoluzione più elevata, una frequenza di aggiornamento di 90Hz ed è certificato HDR10 +, per non parlare del fatto che offre una ricarica più rapida. Nessuno dei due telefoni è certificato IP, né offre ricarica wireless.

OnePlus 7T

Questo dispositivo è al momento il più recente, annunciato a settembre 2019, arrivato come una variante aggiornata, con processore, display, ricarica e fotocamere aggiornati rispetto al suo predecessore. Realizzato in metallo e vetro e con tacca per display waterdrop. Display AMOLED FullHD + da 6,55 pollici con frequenza di aggiornamento di 90Hz. Lo Snapdragon 855 Plus alimenta questo device, con una batteria da 3.800 mAh. Anche Warp Charge 30T fa parte del pacchetto ed è il 23 percento più veloce di Warp Charge 30. Il dispositivo supporta 8 GB di RAM ed è disponibile nelle varianti di archiviazione da 128 GB e 256 GB (UFS 3.0). Le fotocamere sono tre, da 48, 12 e 16 megapixel e posizionate sul retro, mentre Android 10 è il sistema operativo già presente su questo modello.