flexible-battery-700x400-twist-ricercatori

Se i produttori di smartphone preparano in modo significativo i dispositivi pieghevoli per il mercato mainstream, una cosa di cui i dispositivi avranno bisogno in futuro sono le batterie flessibili. Oggi, le batterie sono dispositivi rigidi che possono surriscaldarsi quando piegati o rotti. Gli scienziati dell’ETH di Zurigo hanno creato un nuovo tipo di batteria flessibile.

I ricercatori affermano che la batteria può essere piegata, allungataattorcigliata e funziona ancora. La batteria è vista come un potenziale vantaggio significativo per l’elettronica flessibile e gli smartphone. La capacità di flessione consentirebbe di posizionare la batteria all’interno dell’intero smartphone, anche nelle aree delle cerniere.

I ricercatori vedono la batteria flessibile come un potenziale vantaggio

Il team afferma che la batteria flessibile potrebbe essere l’ideale per i futuri dispositivi elettronici arrotolabili. Il prototipo di batteria flessibile a film sottile può essere piegato e attorcigliato senza interrompere l’alimentazione fornita al dispositivo. Una chiave per le prestazioni della batteria è l’elettrolita speciale che utilizza.

Leggi anche:  Radiazioni smartphone: alcuni modelli Xiaomi e Apple sono a rischio

Il nuovo elettrolita fu scoperto all’ETH da uno studente di dottorato chiamato Xi Chen. È la prima volta che i ricercatori utilizzano componenti flessibili per consentire alla batteria creata da loro di piegarsi. La batteria utilizza un composito polimerico pieghevole per l’anodo e il catodo. La superficie interna ha un sottile strato di scaglie d’argento micronizzate.

La batteria ha un elettrodo gel a base d’acqua che utilizza un’alta concentrazione di sale di litio. Il team afferma che la batteria risultante ha numerose potenziali applicazioni. Un esempio è che la batteria potrebbe essere cucita direttamente nei tessuti.