egitto

Numerosi archeologi e ricercatori sono appassionati per l’importante storia dell’Egitto; nonostante gli anni siano passati, ancora oggi ci sono dei misteri che devono essere svelati e proprio per questo motivo sono continuamente condotti nuovi e accurati studi.

Il punto interrogativo più grande però, riguarda le Piramidi di Giza e la loro struttura possente perché molti sono i ricercatori che si chiedono come gli egiziani riuscirono a costruirle se i materiali all’epoca erano limitati; da qualche settimana non si fa altro che parlare della struttura architettonica delle Piramidi e sembrerebbe che un nuovo studio abbia finalmente svelato qualcosa di straordinario.

Egitto: ecco cosa hanno scoperto i ricercatori sulle Piramidi di Giza

Le Piramidi di Giza sono un elemento molto importanti per la storia dell’Antico Egitto; la loro forma architettonica è da sempre un punto interrogativo perché sono riusciti a costruire delle Piramide solide, alte come grattacieli e ben resistenti.

Fortunatamente un gruppo di ricercatori si è soffermato su questo argomento e ha condotto vari e accurati studi su delle travi di legno ritrovate da alcuni ricercatori egiziani in passato; i risultati hanno rivelato che queste travi appartenevano ad una nave cerimoniale che in passato era stata fatta costruire dal Faraone Khufu per effettuare il trasporto di merci via mare.

Nonostante i ricercatori abbiano scoperto che i materiali erano procurati in altre terre e trasportati via mare, ci sono ancora molti punti di domanda a riguardo; fortunatamente a parlarne è un documentario televisivo che tratta di tutti questi misteri: Great Pyramid of Egypt- the new evidence.