Apple

Secondo le ultime indiscrezioni, l’azienda americana Apple e l’applicazione musicale Spotify hanno intenzione di seppellire l’ascia di guerra e diventare soci, almeno ci provano.

Insieme stanno trattando per portare su iOS 13 i comandi Siri per controllare e riprodurre della musica in streaming. Scopriamo insieme tutti i dettagli della faccenda, potrebbe essere un accordo molto vantaggioso anche per noi utenti.

 

Apple e Spotify in trattative per portare i comandi di Siri

I due colossi stanno al momento trattando per una potenziale tregua che dovrebbe rendere possibile la riproduzione dei brani, playlist e album di Spotify, chiedendo aiuto all’assistente vocale della Mela, Siri. Le due aziende sono da moltissimo tempo ai ferri corti, la battaglia ha portato anche l’Unione Europea ad avviare un’indagine formale nei confronti dell’azienda di Cupertino, finalizzata ad accertare la fondatezza delle accuse del colosso di streaming.

Apple riguardo a questa indagine, ha risposto spiegando che, dopo aver usato per anni App Store per far crescere in modo consistente il proprio business “Spotify cerca di mantenere tutti i vantaggi dell’ecosistema di App Store, inclusi i sostanziali profitti provenienti dai clienti dell’App Store, senza dare nulla in cambio, e allo stesso tempo, distribuisce musica offrendo contributi bassissimi agli artisti, ai musicisti e ai cantautori che creano questa musica, spingendosi fino al punto di portarli in tribunale“.

Dalla sua Spotify ha risposto che Apple “ha tutto il diritto di stabilire un proprio modello di business, ma noi ci sentiamo in obbligo di rispondere quando avvolge le sue motivazioni finanziarie con una retorica fuorviante su chi siamo noi, su ciò che abbiamo creato e su quello che facciamo per supportare sviluppatori, musicisti, cantautori e creatori indipendenti di ogni tipo“. Non ci resta che attendere per scoprire se le trattative in corso andranno a buon fine e, noi ci auguriamo di si.