Le zanzare tigri sono da molti anni l’incubo per numerosi consumatori perché sono portatrici di virus, infezioni e varie malattie per l’uomo spesso letali; in particolar modo invadono le isole di Shazai e Dadaosha, e infatti non per altro sono conosciute per essere le isole pericolose per tutti i consumatori esposti al rischio puntura.

Xi Zhiyong, professore dell’Università di Sun Yat Sen, fa parte del Centro di Controllo per tutte le malattie tropicali e ha condotto varie ricerche a riguardo; la sua idea era quella di effettuare varie ricerche per capire se fosse realmente possibile rendere sterili le zanzare in modo da renderle sterili e bloccare così la riproduzione.

Zanzare Tigri: ecco cosa hanno scoperto gli scienziati

La zanzara tigre è ormai una lotta continua per molti consumatori e proprio per questo motivo se diversi scienziati hanno deciso di condurre nuovi studi per trovare una soluzione; rendendole sterili, come il professore Xi Zhiyong ha suggerito, sono riusciti a risolvere un grande problema perché sembrerebbe che in questo modo siano riusciti ad evitare la loro riproduzione per estinguerle in futuro.

I ricercatori hanno iniettato campioni di batteri Wolbachia che colpiscono le loro uova, evitando di farle schiudere; in un secondo momento invece, hanno deciso di sottoporre le zanzare tigri a livelli bassi di radiazioni per rendere innocue sia quelle femmine che quelli maschi.

Il campione di cui parliamo è stato distribuito in quelle città in cui il tasso di infezione del virus Dengue è più alto; così facendo, le zanzare sterili si sono accoppiate con quelle locali rendendole sterili a loro volta; questa operazione è ripetuta in Cina da due anni ormai e i risultati mostrano il 97% in meno di punture di zanzare tigri.