nuove email fraudolenteCapita sempre più spesso di ricevere delle email o dei messaggi da mittenti sconosciuti o sospetti ed è opportuno in questi casi stare molto attenti. E’ probabile che dietro a delle comunicazioni apparentemente innocue vi si nascondano tentativi di frode che possono causare la perdita dei propri risparmi presenti sui conti tramite il furto dei dati sensibili. Le nuove email fraudolente sono sempre segnalate dalla Polizia Postale ed è bene consultare il suo sito ufficiale, o la sua pagina Facebook, per mantenersi aggiornati.

Polizia Postale: le nuove email fraudolente contengono file dannosi!

Il fenomeno del phishing, quel tentativo di frode online che si diffonde tramite email o SMS riguardanti false comunicazioni al fine di estorcere i dati agli utenti, è ancora molto frequente. Le ultime email segnalate dalla Polizia Postale, però, presentano un dettaglio che potrebbe sviare gli utenti e indurli a cadere in trappola.

Il tentativo di frode a cui facciamo riferimento, infatti, non utilizza il classico link di accesso rapido al quale le vittime sono invitate a cliccare per accedere alle pagine clone; bensì sfrutta dei file esortando gli utenti a scaricarli. L’espediente questa volta è la presunta copia di una improbabile fattura. Qui riportiamo il messaggio segnalato dalla Polizia Postale:

Leggi anche:  Email phishing: ecco un tentativo di frode che prosciuga carte e conti

OGGETTO: Emissione fattura SS059656
Buongiorno Allegata alla presente email Vi trasmettiamo copia PDF di cortesia della fattura in oggetto. Documento privo di valenza fiscale ai sensi dell’art. 21 Dpr 633/72. L’originale e disponibile all’indirizzo telematico da Lei fornito oppure nella Sua area riservata dell’Agenzia delle Entrate.”

Come raccomandato in diverse circostante, anche questa volta, la Polizia Postale esorta a non aprire il file o cliccare in presenza di link fraudolenti. Da non tralasciare, inoltre, gli ulteriori accorgimenti forniti riguardanti l’intensificazione della protezione dei dati presenti sui nostri dispositivi. A questo scopo è bene procedere periodicamente con l‘aggiornamento delle password.