starlink-spacex-viaggio-lancio-tonino-rimandato

SpaceX ha il suo Falcon 9 sulla piattaforma di lancio in attesa del lancio. All’inizio di questa settimana abbiamo visto un’immagine del Falcon 9 con i primi 60 satelliti Starlink di SpaceX. Il lancio è stato ritardato a causa del vento che si è verificato tra il 15 maggio e il 16 maggio.

Il lancio è stato posticipato di nuovo il 16 maggio a causa di un problema con il software satellitare. Il nuovo ritardo sarà di circa sette giorni, in quanto SpaceX emetterà un aggiornamento software per i satelliti.

SpaceX Starlink fornirà Internet ovunque sul pianeta

SpaceX ha notato che vuole fare tutto ciò che può sul terreno per massimizzare il successo della missione. I rapporti indicano che i 60 satelliti hanno alcuni tra loro con possibili errori software o hardware. L’ipotesi è che i satelliti dovranno essere aggiornati manualmente e con 60 di essi in un piccolo spazio che potrebbe richiedere del tempo.

Per ottenere il tipo di copertura con Starlink che SpaceX vuole, alla fine lancerà circa 1.000 satelliti all’anno. La prossima finestra di lancio per Falcon 9 sarà nella gamma del 22-24 maggio. Ciò presuppone che nulla di nuovo e significativo venga trovato durante gli aggiornamenti e i controlli finali prima del lancio.

L’obiettivo del progetto Starlink è di avere 12.000 satelliti in orbita terrestre bassa e fornire connettività Internet ovunque sul pianeta. SpaceX ha ottenuto l’approvazione FCC per la sua costellazione Starlink supponendo che potrebbe lanciare almeno 6.000 satelliti nei prossimi sei anni. Il CEO di SpaceX Elon Musk ha detto che nei lanci iniziali ci si aspetta che le cose vadano storte. Dice anche che per una copertura minore sono necessari almeno altri sei set di 60 satelliti e per ottenere una copertura più forte di almeno altri 12 gruppi di 60 satelliti.