nascondere foto AndroidTutti noi abbiamo qualche foto imbarazzante da nascondere dalla galleria Android. Anche se così non fosse vi sono casi in cui faremmo meglio a mettere ordine per evitare di creare discussioni interminabili e problemi con il partner ed amici. In mani sbagliate una foto compromettente può rovinarci la reputazione e causare non pochi altri problemi. Senza usare procedure di root e senza azioni irreversibili scopriamo subito come nascondere scatti in Galleria.

 

Come nascondere le foto Android

Esiste un modo semplice per occultare le immagini personali scattate dal telefono o inviateci dagli amici in chat? Certo che esiste. Abbiamo più di una possibilità. Possiamo utilizzare app specifiche o affidarci alle utility di sistema.

 

Utility di sistema

Costruttori come Samsung integrano un’Area Protetta in cui tutti i file e le Impostazioni rappresentano un’entità a sé stante. Si pensi a questa soluzione come una virtualizzazione interna e separata del medesimo sistema operativo sullo stesso dispositivo. La cosiddetta Area Personale può diventare custode di tutti i nostri più intimi segreti. Possiamo scegliere di scattare le foto direttamente da qui oppure di condividere scatti già fatti in modalità non protetta utilizzando le apposite opzioni che troviamo all’interno dell’app Foto. Per riuscire ad accedere a quest’area serve una password (obbligatoria in caso di primo accesso o riavvio del telefono), un PIN oppure un fattore di riconoscimento biometrico (impronta, Facial Recognition, Iris Scan). Altri produttori utilizzando soluzioni simili ed altrettanti efficaci.

Leggi anche:  Google perderà 700 milioni di utenti se Huawei abbandona Android

 

File Explorer

Un Gestore File può risolvere i nostri problemi in mancanza di un’utility attiva di default nel sistema. Con ES File Explorer – ad esempio – basta accedere alla cartella da nascondere tramite il percorso logico. Per le immagini Whatsapp troveremo la directory foto in /WhatsApp/media/images WhatsApp. Le normali immagini scattate o ricevute per condivisione sono in DCIM.

Una volta individuata la cartella basta creare un nuovo file e rinominarlo come “.nomedia”(senza virgolette). La stessa procedura può essere fatta da un PC creando un file con blocco note nominato allo stesso modo. Copia ed incolla nella cartella e tutto viene oscurato, comprese le foto future.

 

KeepSafe

Si tratta di un’app dalla UI moderna e dalle strabilianti funzioni integrate di protezione. Utilizzarla è facile. Una volta installata effettuiamo la registrazione al servizio inserendo il codice di autenticazione ricevuto. Configurato l’account personale procediamo creando gallery Android nascoste in cui portare contenuti multimediali da proteggere. Verrà applicato un PIN alle cartelle. Se si sbagliano 3 inserimenti l’app blocca l’accesso per 2 minuti prima di concedere altri tentativi. Per abilitare questa funzione è sufficiente scorrere lo slide in posizione On dal menu Impostazioni dell’app. Qui il llink per il download.