spacex

SpaceX ha compiuto un altro piccolo passo verso il successo: la capsula di Crew Dragon sabato mattina è atterrata con successo sulla Stazione Spaziale Internazionale.

Dopo il lancio, la capsula si è spostata sulla Stazione Spaziale Internazionale (ISS) effettuando un certo numero di manovre per allinearsi con un adattatore specializzato a bordo della stazione. Anche se dal filmato in diretta dell’evento sembrava che andassero piano, sia il Crew Dragon che l’ISS viaggiavano a oltre 17.500 miglia all’ora durante il monumentale tentativo di attracco.

Crew Dragon ha ottenuto un atterraggio morbido con la ISS alle 5:51 di mattina, ma i problemi  non era finiti. Poco dopo, altri 12 supporti hanno raggiunto Crew Dragon per attaccarlo saldamente alla ISS, consentendo alla capsula di posizionarsi saldamente alla struttura alle 6:00 di mattina. Questo evento ha segnato il primo aggancio di una capsula  commerciale all’ISS.

Nessun equipaggio umano è a bordo, ma la capsula non è vuota. Un manichino soprannominato Ripley e un peluche sono presenti sulla navicella. Inoltre, la capsula ha trasportato circa 400 libbre di materiale di equipaggiamento per la ISS per consentire future missioni.

 

Il sito di lancio fortunato

Sabato mattina, il lancio storico è stato celebrato con forti applausi al Kennedy Space Center, dopo diversi ritardi che hanno visto posticipare il volo previsto nel 2018. Il sito del lancio del punto di riferimento è stato Pad 39A, che in precedenza aveva visto i razzi Saturn della NASA portare gli astronauti sulla luna a bordo della navicella Apollo, e i famosi lanci delle navette spaziali della NASA.

Leggi anche:  Luna: le bugie più grosse sul nostro satellite diffuse sui social

Elon Musk, CEO di SpaceX, ha espresso il suo apprezzamento sia per il team SpaceX che per la NASA in una conferenza stampa post-lancio, ma ha notato il costo mentale che l’esperienza ha avuto su di lui. “Per essere sincero, sono un po ‘emotivamente esausto”, sospirò. “E ‘stato super stressante, ma ha funzionato.”

Sebbene il lancio sia stato un successo, SpaceX ha ancora qualche ostacolo in più da compiere prima che la missione sia completata. La capsula rimarrà ancorata all’ISS fino all’8 marzo, dove inizierà senza dubbio la parte più importante della sua dimostrazione: tornare con successo sulla Terra. La capsula è dotata di paracadute potenziati ed è destinata a volare giù nell’Oceano Atlantico.