samsung-galaxy-s10plus-teardown

Magari qualcuno si aspettava che per vedere i teardown dei nuovi Galaxy S10 saremmo dovuti andare più in la con i giorni e invece no, i primi video in merito sono già comparsi su YouTube. L’operazione delicata, neanche troppo a dire il vero, è stata fatta sia sui modelli base della serie che sui Galaxy S10 Plus ovvero il più potente della serie anche se la versione 5G potrebbe nascondere qualche sorpresa.

Il procedimento è iniziato con la scollatura del pannello posteriore del dispositivo previa un riscaldamento della colla che tiene insieme il tutto che però non è stato mostrato nel video. Una volta messo a nudo il retro si può benissimo ammirare l’ordine dei primi componenti a cui è seguita la svitatura di tutte le viti presenti dedicate alla copertura interna, la stessa copertura e infine la scheda madre con tutti i sensori connessi.

 

Samsung Galaxy S10 Plus

In realtà posteriormente non c’è molto da guardare con interesse mentre sulla parte anteriore c’è un qualcosa di nuovi, mai visto prima su uno smartphone ovvero il sensore per le impronte digitali in-display ultrasonico. Quando il tecnico rimuove il pannello del display si può subito intravederlo attaccato allo schermo stesso e con sorpresa di molti risulta essere molto piccolo in fatto di dimensioni.

Leggi anche:  Samsung potrebbe registrare la metà dei profitti: effetto Huawei

Se vogliamo subito trovare un punto di forza del dispositivo che si può estrapolare da questo video è il fatto che il display è facilmente sostituibile, ma al tempo stesso potrebbe esserci un inconveniente. Il sensore appena citato sembra essere attaccato al pannello e il tecnico in questione si è rifiutato di staccarlo. In sostanza se si rompe lo schermo potrebbe non essere complicato cambiare lo schermo, ma bisogna sperare che il sensore costi poco perché verrà insieme al display di ricambio.