Twitter Evan Williams

Per chi non lo sapesse, Evan Williams è uno dei fondatori ed, a questo punto, ex CEO della piattaforma Twitter. Ex perché Williams ha deciso di lasciare per sempre l’azienda.

Già negli ultimi mesi il manager aveva drasticamente ridotto la sua quota aziendale, ora sembrerebbe pronto a dedicarsi a tempo pieno alla tech company Medium. Ecco i dettagli.

 

Il co-fondatore di Twitter Williams lascia l’azienda

La notizia è trapelata la settimana scorsa da un documento della Securities and Exchange Commission e confermata successivamente dal manager. Ecco le sue parole: “Sono stati 13 anni incredibili, e sono fiero di cosa Twitter è riuscito a fare mentre lavoravo nel gruppo. Continuerò a essere disponibile per il team pur focalizzandomi su altri progetti“.

Williams assunse le redini dell’azienda dal fondatore Jack Dorsey nel 2008 fino al ritorno di quest’ultimo, assumendo successivamente il ruolo di Chief Executive Officer nel 2015. Inizialmente Williams possedeva 14.6 milioni di azioni, ad aprile le aveva ridotte di quasi la metà, probabilmente perché aveva intenzione di lasciare l’azienda da lì a poco. Attualmente è CEO di Medium, una tech company di San Francisco attiva anche nel mondo dell’editoria.

Leggi anche:  Instagram: il nuovo aggiornamento rivoluziona la sezione Esplora

La piattaforma in questione ha ricevuto anche gli onori delle cronache per aver ospitato Jeff Bezos e il suo intervento con il quale rispondeva alla minaccia del National Enquirer di pubblicare sue foto private. Al momento le dichiarazioni di Williams sono quelle riportate sopra, ovvero che ha intenzione di dedicarsi alla Medium. Non sappiamo se ci sono stati altri motivi o meno, ma se ci sono stati, sicuramente lo scopriremo.