Tutti i consumatori che hanno uno smartphone e hanno un gestore telefonico che gli permette una connessione dati 4G/LTE stanno attraversando un grave pericolo; come ben sappiamo, con la tecnologia avanzata di oggi si possono fare innumerevoli cose e con il passare degli anni, anche i famosi hacker hanno sviluppato nuovi metodi. Che cosa c’entra l’hacker con i consumatori che navigano in 4G? 

Alcuni consumatori sono già a conoscenza delle vulnerabilità che presenta la rete 4G; se ne siamo a conoscenza, dobbiamo ringraziare dei ricercatori che hanno scoperto e divulgato la notizia, per prestare maggiore attenzione. Le vulnerabilità riscontrate, colpiscono la sicurezza della rete e probabili hacker potrebbero mettere a rischio la sicurezza dei consumatori; i ricercatori, hanno steso 3 diversi protocolli che spiegano come un hacker potrebbe attaccare delle vittime innocenti:

  • Il primo che collega lo smartphone alla connessione dati;
  • Il secondo che rileva le informazioni dello smartphone;
  • Un ultimo che disconnette lo smartphone.
Leggi anche:  4G: chiamate, Whatsapp, Telegram e SMS in pericolo, una falla spia tutti

Insomma, con delle semplici attrezzature un hacker avrebbe il pieno controllo del vostro smartphone e la vostra privacy sarebbe a rischio; l’hacker riesce a creare una falsa cella 4G a cui si collegherebbe lo smartphone e lo indirizzerebbe ad un sito web dannoso che è il lascia passare dell’hacker. Una volta che lo smartphone è sul sito web dannoso, l’hacker potrà leggere i vostri messaggi, ascoltare le vostre chiamate e guardare le vostre foto o video; inoltre, potrebbe anche falsificare la posizione geografica e disconnettere il dispositivo mobile.

Cosa possono fare i consumatori

I consumatori non possono fare altro che aspettare la rete 5G perché purtroppo, i problemi riscontrati sono irreparabili; l’unica nota positiva per i consumatori, riguarda le attrezzature necessari che hanno un costo molto elevato e che l’hacker deve trovarsi vicino allo smartphone della vittima, per collegarlo correttamente alla falsa cella 4G.