Apple-iPhone

E’ stato attraverso una dichiarazione che Apple ha presentato una nuova previsione di vendita, al di sotto dell’importo inizialmente previsto, per il primo trimestre di quest’anno. Il marchio stima di raggiungere un fatturato di 81 miliardi di euro, dimostrando ora che non dovrebbe superare i 73 miliardi. E gli iPhone possono aiutare a spiegare questi numeri.

 

Questione di numeri (e non solo)

Secondo un rapporto a cui Reuters ha avuto accesso, Citigroup ha avvertito Apple che gli iPhone, in particolare l’iPhone XS Max, stanno avendo grossi problemi di accettazione sul mercato. Il marchio della mela morsicata ha appreso che le previsioni di vendita per questo modello sono calate del 48% e questo è il motivo per cui Apple starebbe riducendo la produzione di iPhone. Pertanto, l’obiettivo è quello di drenare i modelli che si stanno accumulando.

Leggi anche:  Radiazioni smartphone: i modelli di Xiaomi e Apple pericolosi per la salute

Secondo i dati del rapporto diffuso in questi giorni, Apple venderà 45 milioni di iPhone nel primo trimestre di quest’anno. Quello che potrebbe essere un valore molto alto per alcuni, rappresenta al contrario il più basso, dal 2012, per Apple. Questo non prevedeva che la nuova gamma di modelli (iPhone XS, iPhone XS Max e iPhone XR), senza dimenticare il nuovo design assegnato a iPhone X per celebrare il decimo anniversario del melafonino più amato di sempre, non avesse l’impatto desiderato sui consumatori.

Pensando al futuro, Apple ripristinerà il Touch-ID e introdurrà una rivoluzionaria tecnologia fotografica. Ad ogni modo, Tim Cook assicura che non parlerà più in futuro di unità vendute, ma saremo aggiornati sul fatturato.