Facebook

Come tutti gli anni, il CEO di Facebook, Mark Zuckerberg a gennaio scrive nero su bianco tutti i suoi propositi per l’anno nuovo. I primi anni i buoni propositi erano per esempio imparare una nuova lingua e altri.

Dopo aver passato un 2018 nel terrore, la piattaforma ora ha altro a cui pensare e Mark Zuckerberg lo sa. Dall’anno scorso e soprattutto dagli scandali e polemiche sulla piattaforma, le cose sono cambiate.

 

Facebook: buoni propositi di Mark Zuckerberg

L’anno scorso l’obiettivo del CEO era “fix Facebook”, ovvero aggiustare la piattaforma, quello invece di quest’anno ha a che fare con la consapevolezza di ciò che è successo per fare in modo che non succeda più. Zuckerberg ha scritto: “Ogni settimana parlerò con leader, esperti e persone della nostra comunità provenienti da diversi campi e proverò in diversi formati per renderlo interessante“.

Leggi anche:  Instagram: questa applicazione ti mostra chi ha smesso di seguirti

Ha concluso dicendo: “Questi saranno tutti pubblici, sia sulle mie pagine Facebook o Instagram o su altri media“. Tutti gli utenti dunque, potranno “controllare” l’avanzamento della piattaforma verso l’adattamento delle nuove regole sulla privacy. Gli ultimi scandali hanno convinto moltissimi utenti a lasciare la piattaforma e trasferirsi su altri social network come Instagram, Snapchay e tanti altri.

Possiamo solo sperare, per la piattaforma, che possa recuperare la fiducia di tutti i propri utenti, soprattutto perché è una delle prime nate ed ha sempre soddisfatto a pieno ogni esigenza degli utenti. Ovviamente vi terremo aggiornati sulla questione, per il momento non aspettiamo altro che un’altra dichiarazione del CEO.