Carta d'identità: la nuova elettronica è obbligatoria ma c'è un problema gravissimo

Così come cambia il mondo in merito alla tecnologia, anche tutto ciò che è al suo interno subisce cambiamenti. L’ultimo ha riguardato la carta d’identità, documento basilare per ogni cittadino italiano.

Infatti parliamo di una tessera obbligatoria che serve ovviamente per il riconoscimento così come per viaggiare. Ricordiamo infatti che ad esempio per prendere un aereo che voli da un paese dell’Unione Europea all’altro, basta anche solo il documento d’identità. Negli ultimi tempi, come si diceva, è cambiata la sua forma, arrivando ad essere certamente più comoda da trasportare oltre che più funzionale per i controlli.

 

Carta d’identità: il modello elettronico è obbligatorio ma costa molto ed è soggetto ad una problematica non di poco conto

E’ capitato a più utenti durante gli ultimi mesi di scoprire durante le operazioni di rinnovo del loro documento d’identità, che il nuovo modello fosse obbligatorio. Infatti la tessera elettronica è ora obbligatoria, almeno per chi ha la necessità di cambiare il documento.

Leggi anche:  Carta d'identità: un problema colpisce il nuovo modello elettronico

La carta d’identità di carta che avete ora sarà dunque l’ultima che avrete. La trafila è abbastanza lunga, dato che ci vogliono un massimo di 10 giorni lavorativi per ottenere il documento previa richiesta. Il costo supera i 20 euro e inoltre ci sarebbe un grande problema con più persone.

In tanti hanno manifestato una falla in merito all’integrità della nuova carta d’identità, la quale dopo poco, in alcuni casi, si è rotta. Il lato frontale si è praticamente scollato da quello posteriore, formando due lati uguali per forma. Ora si cerca di capire da cosa possa dipendere e quale sarà il modo per evitare che questo riaccada.