offerte Sky Mobile 4GSemplice ma efficace il nome scelto dal noto provider inglese di servizi pay-per-view satellitare: Sky Mobile e nulla di più. Beh, non proprio. Dietro questo prevedibile nuovo nome si nascondono parecchie insidie per i contendenti in carica del mondo offerte 4G.

TIM, Vodafone, Wind, 3, MVNO ma soprattutto Iliad guardano con clamore il sopraggiungere di offerte pazzesche decisamente fuori dall’ordinario. Perché saranno tali? Lo scopriamo immediatamente.

 

Sky Mobile contro tutti: le sue nuove armi

Per il mese di dicembre abbiamo esaminato le proposte commerciali dei vari operatori nazionali più conosciuti. Gli MVNO sopravanzano apprezzati da tutti quegli utenti che vogliono una promo “zero sorprese”.

Prendendo ad esempio la convenienza delle tariffe rivali dei gestori reali e la trasparenza dei virtuali nasce Sky Mobile 4G, il provider con il tutto incluso modulato sulle esigenze dell’utente.

Proprio così, si tratterà di tariffe da cambiare a piacimento senza vincoli, senza costi inattesi o abbonamenti indesiderati. Funzioneranno grosso modo come le Vodafone Special Remix per la specifica del traffico voce e dati mensile. Si può partire con un’offerta e poi cambiare scegliendo se avere più minuti ed SMS o più GIGA al mese. Il tutto su rete Vodafone e TIM, nel loro insieme garanzia di stabilità, velocità e massima copertura.

Leggi anche:  Sky Mobile contro Iliad, Tim e Vodafone: in arrivo l'operatore telefonico?

A partire dalla Primavera del 2019 i provider attuali avranno una grossa gatta da pelare. I guai sono in arrivo. Non per noi, ovviamente, che grazie a questa nuova ferrea competizione potremo conoscere nuove diminuzioni di prezzo da tutte le parti e nuovi servizi.

Stando a quanto riferito non vi sarà alcun limite alla connettività mobile così come oggi avviene per Ho Mobile di Vodafone e Kena Mobile di TIM per la velocità di rete. Tutto sarà illimitato, già incluso e con tariffe molto vantaggiose.

In molti temono che Sky possa ereditare la sua fama di provider con costi al rialzo sul mobile come per i servizi TV. Non possiamo accertare o sminuire tale comportamento. La seconda metà dell’anno ci dirà di più. Ciò che è certo è che una sana competizione non guasta mai per noi abbonati.