whatsapp-2019

Alcuni sistemi operativi smetteranno di ricevere gli aggiornamenti di WhatsApp. Senza gli aggiornamenti, l’applicazione continuerà a funzionare, ma diventerà anche più vulnerabile agli attacchi degli hacker.

Con il nuovo anno 2019 arriva un nuovo aggiornamento della piattaforma di messaggistica di WhatsApp. Tuttavia, questo miglioramento dell’applicazione non sarà compatibile con il sistema Nokia S40. L’applicazione in questo modello non verrà più aggiornata dal 31 dicembre.

 

Altri sistemi operativi “compromessi”

Ma non sarà solo il Nokia S40 ad essere interessato. In una seconda fase, i sistemi operativi Android 2.3.7 (e precedenti) e iOS 7 (e precedenti) entreranno a far parte di questa lista dal 1° febbraio 2020, spiega la società. Queste versioni sono molto vecchie, dal momento che le ultime versioni di Android disponibili sono 8.0, ovvero Oreo, e nel caso di iPhone e iPad, il sistema operativo funziona già su iOS 12.

Leggi anche:  WhatsApp: immagine del profilo rubata, ecco cosa è successo dopo a molti utenti

Anche questa non è la prima volta che i sistemi operativi vengono rimossi dall’elenco con gli aggiornamenti a WhatsApp. Alla fine del 2017, il sistema operativo BlackBerry, BlackBerry 10, Nokia Symbian S60 e Windows Phone 8.0 (e versioni precedenti) non ricevono più aggiornamenti.

Per impedire ai clienti di essere colti di sorpresa, WhatsApp ha dedicato una pagina in cui mostra il processo di “abbandono” delle diverse versioni dei sistemi operativi attualmente esistenti sul mercato.

La fine degli aggiornamenti, però, non significa che non si sarà in grado di utilizzare l’applicazione. Tuttavia, non appena WhatsApp non viene più aggiornato, l’applicazione diventa più vulnerabile agli hacker che potrebbero cercare l’accesso alle tue informazioni personali.