Oppo, per la prima volta nella storia, lancia il proprio nuovo terminale direttamente sul suolo italiano. Nella conferenza serale di Milano è stato ufficialmente presentato al mondo l’Oppo RX 17 Pro, un ottimo dispositivo dalle grandissime potenzialità e dal prezzo abbastanza contenuto.

L’attenzione della community mondiale è completamente votata al 5G, e Oppo annuncia che sta lavorando duramente per essere tra le prime aziende al mondo in grado di raggiungere un nuovo mezzo di comunicazione. Bando alle ciance però, parliamo del terminale in sè.

 

Oppo RX17 Pro ufficiale: tante novità su un unico terminale

Il display da 6.4 pollici (risoluzione 2280 x 1080 pixel), per una dimensione complessiva di 157,6 x 74,6 x 7,9 millimetri ed un peso di 183 grammi , con uno screen-to-body ratio del 91.5% presenta cornici veramente risicate ed un notch goccia altamente interessante. La protezione è garantita dall’ormai diffuso ed ottimo gorilla glass 6, in grado così di resistere agli urti ed evitare eventuali crepe in uno smartphone abbastanza costoso.

Il lettore delle impronte digitali è stato finalmente integrato sotto il display, non sarà più quindi presente posteriormente (come in tutti gli altri modelli).

Il processore è il Qualcomm Snapdragon 710 (octa-core a 2.2GHz) con GPU Adreno 616, affiancato da 6GB di RAM e 128GB di memoria interna.

La doppia fotocamera posteriore (12 + 20 MP), con apertura F1.5/F2.4 è esattamente la stessa vista sul Galaxy S9. Il sensore è un Sony IMX 362 con OIS (stabilizzazione ottica dell’immagine e 7 lenti sovrapposte l’una all’altra) e ultra night mode con intelligenza artificiale annessa. Interessante la presenza di un terzo sensore TOF 3D inserito per migliorare la scansione dei soggetti e garantire un’effetto bokeh ancora più interessante.

Leggi anche:  Oppo A7, nuovi renders ci svelano la colorazione Glaze Blue

Anteriormente, sempre parlando del comparto fotografico, è possibile trovare una fotocamera secondaria da 25 megapixel, affiancata dai sensori di prossimità e di luminosità.

Ricarica super rapida per la batteria da 3700 mAh, come ormai d’uso nei terminali di fascia medio-alta, con trasformatore da 10V 5A, ma batteria divisa in due parti per evitare il surriscaldamento che potrebbe portare ad un rapido deterioramento della stessa. Completano le caratteristiche tecniche il bluetooth 5.0WiFiNFC, GPS e tutti gli accelerometri del caso.

Il sistema operativo è basato sull’interfaccia grafica Color OS 5.2, pur partendo dal solito Android 8.1. In vendita dal 16 novembre al prezzo di 599 euro in svariate colorazioni.

 

Oppo RX17 Neo ufficiale: tanta qualità al giusto prezzo

Esattamente nella stessa conferenza di Milano, Oppo ha presentato al mondo anche il nuovo RX17 Neo, la versione lite del più quotato RX17 Pro con piccolissime differenze sulle caratteristiche tecniche ed ovviamente sul prezzo finale di vendita.

Il display resta da 6.4 pollici con lo stesso screen-body ratio ed il sensore di impronte sotto lo schermo. Ciò che cambia è il processore, uno Snapdragon 660 (octa-core a 2.0GHz con GPU Adreno 512) con intelligenza artificiale, affiancato da 4GB di RAM 128GB di memoria interna (espandibile tramite microSD). La fotocamera anteriore resta da 25 megapixel (con gli stessi sensori) ed un doppio componente posteriore (da 16 + 2MP con f/1.7 – 2.8 e f/2.4 per la profondità) ugualmente performante. La batteria, infine, scende 3600 mAh senza ricarica rapida.

Il prezzo, in questo caso, è di soli 399 euro con disponibilità a partire dal 16 novembre in varie colorazioni.