IPTV: Le Iene hanno svelato i prezzi e soprattutto i rischi che gli utenti corrono

Le Iene qualche settimana fa hanno deciso di lanciare un servizio che parlasse ampiamente di un nuovo fenomeno in Italia. Parliamo dell’IPTV, servizio illegale che serve a bypassare tutte le piattaforme che trasmettono canali pay TV.

Tutti gli utenti che sottoscrivono questa sorta di abbonamento possono contare su prezzi davvero bassi e su tutta la programmazione delle principali aziende. Ricordiamo infatti che mediante l’IPTV si possono avere tutti i canali, anche quelli a pagamento, di Sky, Mediaset, Netflix e DAZN. La nota troupe televisiva ha indagato proprio su questo, cercando di portare a galla i costi, le modalità e anche quelli che sono i rischi che si possono correre.

 

Le Iene svelano tutto sull’IPTV, ecco quali sono i costi e soprattutto i rischi che si corrono ogni giorno

Tantissimi utenti ad oggi utilizzano questo servizio, essendo anche inconsapevole di tutto ciò che può comportare. Ovviamente risulta comodo adottare una soluzione come l’IPTV pur di non pagare cifre più alte degli abbonamenti regolari.

Leggi anche:  IPTV arriva su WhatsApp con Sky e DAZN ma quanti rischi per i clienti

Le Iene hanno messo a nudo tutta l’architettura di questa situazione, andando a Napoli e scoprendo le modalità di installazione e soprattutto quelli che sono i costi e i rischi. Il tutto avviene a domicilio, con un apparato che va ad implementare TV che non sono smart o nel caso in cui lo fossero con una semplice applicazione.

Il costo va dai 10 ai 15 euro mensili, totalmente più basso rispetto a tutti gli abbonamenti legali insieme che costerebbero circa 400 euro. I rischi non sono da meno, dato che coloro che Installa nel servizio e che hanno tanti clienti possono incorrere in multe da 25 mila euro o arrivare alla reclusione da uno a tre anni.