Tra meno di una settimana Google presenterà la nuova coppia di smartphone, i Pixel 3 e 3 XL. La compagnia lo farà attraverso due palcoscenici diversi, Parigi e New York, ma in contemporanea. Su questi due smartphone si potrebbe parlare per molto anche per il fatto che in queste settimane siamo stati sommersi da leaks e quant’altro. C’è stata una fuga di notizie quasi mai vista prima; apparentemente una partita di modelli è stata messa sul mercato nero ucraino, di cosa stiamo parlando?

In pieno stile teorie del complotto però, Google ha creato questo clima di proposito non facendo niente per fermare l’emorragia di notizie. In merito agli smartphone rubati c’è chi pensa che sia stato fatto apposta. Ovviamente queste teorie portando ad una tesi ben precisa ovvero al fatto che la compagnia stupirà tutti magari presentando un terzo smartphone Pixel.

 

Pixel 3 Ultra?

L’idea di alcuni è che la coppia di smartphone diventerà un trittico composta da Pixel 3, Pixel 3 XL e Pixel 3 Ultra, o solo Pixel Ultra. Questo smartphone, come mostra un render concettuale qua sotto, presenterà un display che praticamente copre tutto il pannello anteriore; la tecnologia ormai esiste, forse solo con un mento un filino più grosso. Un altro motivo che ha portato a credere che Google potesse fare questo e il fatto che Apple è uscita con un iPhone da 6,5 pollici.

Leggi anche:  Huawei e Fuchsia OS di Google, partono i primi test su Honor Play

pixel 3 ultra?

In ogni caso, la grande G non era all’oscuro di queste teorie e ha deciso di rispondere per le rime. Con un post tramite la propria pagina di Instagram ha voluto introdurre una nuova teoria per prendere in giro l’altra. Una foto mostra quattro Pixel messi in fila in cui ne figura uno gigante e uno Mini. Su quest’ultimo la compagnia afferma che non è troppo affatto troppo piccolo, come delle finte critiche volevano far credere, e che addirittura ne produrranno uno più piccolo.

pixel 3 mini

C’è da dire una cosa in merito, i complottasti troveranno questa risposta di Google quasi come una conferma sul fatto che esiste un terzo Pixel 3.