pocophone f1

Incredibile ma vero, Pocophone F1 è lo smartphone del momento ma presenta un problema piuttosto grave. Gli acquirenti hanno notato che sullo smartphone non è possibile utilizzare le principali app per visualizzare contenuti in streaming come Netflix o Amazon Prime Video. Ironia della sorte, lo smartphone viene venduto con l’app di Netflix preinstallata.

La motivazione è presto spiegata. Le moderne app di streaming utilizzano un sistema DRM (Digital Rights Management) denominato Widevine per assicurare la visione dei contenuti ed impedirne la copia. Questa protezione si articola su tre livelli, da 3 a 1.

 

Niente app di streaming in FullHD su Pocophone F1

Il device, le cui vendite sono iniziate ieri a livello internazionale, non supporta il livello Widevine L1 della protezione DRM ma è attivo e certificato solo il livello più basso L3. Questo si traduce nell’impossibilità di riprodurre contenuti in FullHD su Pocophone F1. Infatti per abilitare la visione dei contenuti a 720p o HD è necessario almeno una protezione Widevine L1. Si tratta di una mancanza piuttosto grave per un dispositivo votato alla multimedialità. Al momento però non è chiara la posizione di Xiaomi in merito a questa problematica.

Leggi anche:  Amazon accusata dai piccoli commercianti: regala prodotti per visibilità

Ricordiamo che qualche tempo fa è capitato un imprevisto simile con OnePlus al lancio dei device 5 e 5T. Una patch fu distribuita ai centri autorizzati e gli utenti potevano recarsi ai centri di assistenza per modificare il proprio smartphone. La motivazione data da OnePlus era relativa alla necessità di inviare dati sicuri per poter ottenere la certificazione.

Vedremo se Xiaomi deciderà di seguire la stessa politica di OnePlus oppure provare a rilasciare un fix tramite OTA con un successivo aggiornamento di sistema.