bnl truffe conti svuotati Nuove Truffe arrivate ai clienti BNL tramite email, SMS e Whatsapp ma la banca ha dei sistemi di sicurezza davvero impenetrabili tanto che gli hacker riuscirebbero solamente a rubare pochi dati con le pagine di phishing.

Con l’avvento della tecnologia e della crisi economica, le truffe online sono molto frequenti ed è facile essere vittime di queste truffe digitali. Oggigiorno sono tantissime le persone che possiedono un conto corrente o un conto deposito online, che presentano costi azzerati e una gestione molto più semplice. Con l’utilizzo delle App su smartphone e l’homebanking, si possono gestire tutte le operazioni bancarie da casa o in un bar. Il phishing è il furto online di dati e denaro più usato al mondo, spesso viene camuffato con i buoni sentimenti o con siti poco sicuri che si impossessano dei nostri dati personali. Già abbiamo visto nei giorni scorsi una truffa su BNL che aggredisce le nostre email ma la stessa sembrerebbe già essere stata contenuta dai sistemi anti-spam.

Gli hacker vogliono impossessarsi dei nostri risparmi e dei nostri dati personali, mentre le banche vengono screditate dai clienti e dalle associazioni consumatori, perdendo in credibilità. Gli istituti di credito combattono attivamente questi furti online, scovando gli hacker e rendendo più sicuri i conti correnti online. Bnl è la miglior banca per mantenere al sicuro i nostri risparmi ed essere protetti dalle truffe, perché con i suoi programmi protezione garantisce ai suoi clienti un’ottima sicurezza contro tutte le truffe online.

 

Per prima cosa la banca tiene aggiornati i propri clienti su tutti i possibili rischi online e su come aumentare i livelli di sicurezza. Se si ricevesse una email sospetta da parte di Bnl, si deve sempre controllare l’intestazione, i dati e i messaggi contenuti in essa. Mai dare i propri dati personali, come la password o il numero della carta di credito, perché la banca è già in possesso di questi dati. Nel caso ci si trovasse in una situazione di questo tipo, bisogna avvisare subito Bnl chiamando il numero verde attivo 7 giorni su 7. Lo stesso ufficio legale della banca ci ha confermato che la stessa è a conoscenza di questo genere di attività e le combatte efficacemente già da tempo.

Leggi anche:  BNL: nuova truffa tenta di svuotare le carte e i conti correnti, fate attenzione

 

BNL: impossibile rubare i soldi sul conto corrente grazie ai sistemi di sicurezza

Quando si accede alla propria area riservata, si deve inserire soltanto il numero utente e il pin e mai altri dati, perché potrebbe essere una truffa. Nel caso ci venisse chiesto di installare dei componenti aggiuntivi, come un’ulteriore protezione, si deve fare attenzione perché potrebbe essere un virus o malware, che vogliono rubare i nostri dati.

La banca mette in atto molteplici soluzioni per mettere al riparo i nostri dati e salvare i nostri risparmi dagli hacker. Quando accediamo alla nostra area riservata, veniamo autenticati solo se possediamo il codice utente e la password corrispondenti ad un conto corrente o deposito. Bnl fornisce ai propri clienti anche le chiavette token, che generano per ogni accesso una password diversa, incrementando sempre di più il livello di sicurezza. È possibile anche richiede il servizio di SMS alert, che comunica al cliente ogni volta che del denaro viene scalato o prelevato dal proprio conto corrente. Inoltre Bnl utilizza dei sicurissimi sistemi di criptaggio, che permettono l’utilizzo solo di siti sicuri.

Bnl da sempre è impegnata nella protezione e nella sicurezza dei suoi clienti dalle truffe. I suoi servizi online sono i più efficaci per salvaguardare i propri risparmi dagli attacchi degli hacker. Sul suo sito internet sono presenti tutte le linee guida e i consigli da utilizzare per evitare di incorrere in queste truffe online.