La fotocamera che verrà implementata sul retro del Galaxy Note 9 sarà identica alla configurazione utilizzata da Samsung per il Galaxy S9 Plus. Questo è quanto riferito da un noto insider dell’industria cinese tramite il suo canale Twitter e Weibo.

La fonte ha aggiunto che il prossimo phablet Android utilizzerà lo stesso chip della serie Galaxy S9, già ampiamente previsto a seguito dei diversi test di benchmark apparsi nelle ultime settimane. La non implementazione di una diversa fotocamera rispetto al Galaxy S9 Plus è una notizia inaspettata.

Diversi rapporti recenti infatti, hanno indicato che Samsung è riuscita a migliorare le capacità dei sensori sul prossimo top di gamma. Probabilmente le modifiche dovrebbero riguardare solo la parte software e non quella hardware, inclusa la capacità del device di registrare video in “super slow motion” a 960 fotogrammi rispetto al Galaxy S9 Plus.

Leggi anche:  Samsung Galaxy S9 Plus ad un prezzo mai visto prima, solo da Esselunga

 

La doppia fotocamera posteriore potrebbe essere la stessa vista sul Galaxy S9 Plus

 

Tuttavia, anche questa interpretazione è discutibile. Numerose perdite sul dispositivo hanno già indicato che uno dei suoi due obiettivi posteriori avrà la funzione ultra-wide, non presente nei precedenti smartphone. I miglioramenti riguarderanno anche un altro importante elemento che contraddistingue lo smartphone, la S-Pen che dovrebbe essere completamente rinnovata.

A seguito della pubblicazione dei risultati finanziari dell’ultimo trimestre, Samsung ha nuovamente specificato che il lancio anticipato del phablet è legato allo scarso successo fatto registrare dalla serie S9. Inoltre, ha dichiarato che il Note 9 sarà commercializzato a cifre ragionevoli. La presentazione ufficiale è stata programmata per il 9 agosto, con la commercializzazione che dovrebbe partire circa due settimane dopo.