Gli smartphone di fascia alta di Samsung sono sempre stati conosciuti per il loro esclusivo display Edge che lo differenzia dalla concorrenza. Sono dotati di uno schermo che curva su entrambi i lati per offrire un’esperienza più coinvolgente. Secondo un sito coreano The Bell, sembra che Samsung stia fornendo i pannelli OLED flessibili al quinto produttore di smartphone al mondo, Oppo.

Ciò potrebbe significare che la casa cinese potrebbe lanciare un nuovo smartphone con display Edge in un prossimo futuro. Il rapporto afferma che Samsung fornirà i pannelli OLED da 6,4 pollici ad Oppo a partire da giugno. Non è la prima volta che il gigante coreano fornirà i pannelli OLED ad Oppo.

Tuttavia, si tratterebbe di una prima volta per quel che riguarda i pannelli OLED flessibili. I display ‘Edge’ sono il marchio di fabbrica di Samsung e potrebbero consentire ad Oppo di fare un ulteriore passo in avanti. La presenza di un display curvo significa anche che i telefoni saranno commercializzati ad un prezzo più alto.

Il motivo è che i pannelli OLED sono fino a cinque volte più costosi, con un prezzo di circa 100 dollari per ciascun pannello. Si tratta di un’enorme differenza nel prezzo, poiché i pannelli standard costano solo 20 dollari per pannello. Stando alla relazione, potremmo vedere uno smartphone Oppo con lo schermo Edge presumibilmente entro luglio o agosto di quest’anno.

Leggi anche:  Samsung Galaxy A8s verrà annunciato il 10 dicembre: Huawei battuta sul tempo

 

Samsung pronta a fornire i pannelli curvi ad Oppo per un nuovo smartphone

 

Sarebbe interessante vedere come il mercato risponderà agli smartphone con schermo Edge che potrebbe annunciare Oppo. Inoltre, Samsung lancerà anche il suo nuovo top di gamma, il Galaxy Note 9 ad agosto. Il noto leaker, OnLeaks ha rilasciato nuove immagini ed un video a 360 gradi del Note 9.

Il rendering trapelato tramite 91Mobiles, accenna ad uno smartphone che prende in prestito molti elementi di design dal Galaxy Note 8. La  differenza principale più importante è legata al pannello posteriore del telefono. Il dispositivo sarebbe dotato di una configurazione orizzontale della telecamera con il sensore dell’impronta digitale spostato sotto la fotocamera.