YouTube AI Google IO 2018YouTube Mobile inizia il suo iter di aggiornamento su piattaforme Android ed iOS secondo le nuove direttive annunciate dalla casa madre di Mountain View nel corso dell’ultimo Keynote Google I/O 2018 che ha offerto il prospetto su un cambiamento radicato al contesto delle Intelligenze Artficiali. Ecco quali saranno le novità della nuova versione dell’app.

 

Youtube si aggiorna: Google mantiene le promesse per un’applicazione tutta nuova

Al Google I/O 2018 si sono potute conoscere novità specifiche ed interessanti vertenti sulla possibilità di ottenere update importanti per le app appartenenti alla G-Suite. Lo abbiamo visto per Google Maps come per le app Tastiera e Gmail e lo vedremo a breve anche per Youtube, che inizia già ad aggiornarsi secondo quanto stabilito da Google in sede di Conferenza.

In particolare si introduce la funzione Sintesi programmata, la quale permette di ricevere una notifica unitaria che contiene il riassunto di tutte le novità provenienti dai canali che stiamo seguendo senza ricevere un annuncio separato sulle novità dei singoli canali. Si tratta quindi di un semplice ma utile sistema di aggregazione degli aggiornamenti di notifica.

Leggi anche:  Google introduce le "Storie" su Youtube, proprio come Snapchat e Instagram

Oltre questo si sta prevedendo anche l’aggiunta della feature Disattiva suoni e vibrazioni che permette di impostare una modalità Non Disturbare dedicata esclusivamente all’applicazione, per la quale si può ora definire l’intervallo di tempo in cui non si vogliono ricevere notifiche.

Infine è presente anche Ricordami di prendere una pausa che prevede un sistema di alert che mostra un avviso ad intervalli di tempo regolari di 15, 30, 60, 90 e 180 minuti che consente di interrompere l’attività di visualizzazione delle clip per riposare la vista.

Si tratta di un piccolo grande passo verso un’applicazione che punta a massimizzare l’esperienza utente tramite una piattaforma sempre più user-friendly che nel contesto di utilizzo Android incrementerà le possibilità con l’introduzione delle nuove funzionalità Android Dashboard.