Google MapsGoogle Maps riceve un aggiornamento corposo ed importante che consente di assimilare il sistema di navigazione ad un’applicazione per certi versi più “personale”. Verrà in nostro soccorso nel momento in cui si dovrà effettuare la ricerca di un luogo nelle vicinanze o il miglior posto dove mangiare, soggiornare ed altro. Scopriamo subito cosa ci riserverà.

 

Google Maps: novità in dirittura d’arrivo

Dopo aver conosciuto le 12 funzioni segrete Google Maps cambiamo letteralmente fronte introducendo quelle che sono le novità portatesi avanti nel corso del keynote di apertura del Google I/O 2018. Un evento in cui si sono annunciati diversi miglioramenti.

Il tab Esplora è stato rinnovato al fine di garantire una ricerca immediata che eviti i continui scroll sulla pagina. Diventa un vero e proprio hub che raccoglie tutte le info di cui abbiamo bisogno con nuove opzioni ed indicazioni per ristoranti, pizzerie, eventi e luoghi preferiti che si arricchiscono anche dei suggerimenti forniti dagli algoritmi della compagnia.

Tra questi suggerimenti vi sono quelli relativi al fatto che vi sia la probabilità che un luogo non visitato sia potenzialmente di nostro interesse sulla base delle nostre preferenze e dei luoghi già visitati o recensiti. I suggerimenti cambieranno nel tempo a seconda delle varie ed eventuali variazioni dei nostri gusti personali.

Leggi anche:  Google: al via il programma eSIM dedicato ai produttori di smartphone

Abbiamo poi un altro aggiornamento che consente di condividere i luoghi con gli amici semplicemente facendo tap prolungato sul luogo di interesse. Attraverso questa feature potremo poi prenotare ad esempio un tavolo una volta presa una decisione comune.

Abbiamo poi il nuovo tab “Per te”, una vera e propria novità che consente di essere sempre informati sugli eventi in corso intorno alla propria posizione. Basterà tenere traccia di un luogo (o meglio seguirlo) per per ricevere suggerimenti su dove trascorrere una serata in compagnia.Google Maps realtà aumentataUlteriori funzioni vertono anche sulla possibilità di usare la fotocamera del telefono per navigare a piedi tramite realtà aumentata in una sorta di evoluta modalità Live. Basterà puntare la fotocamera principale in direzione della strada per ricevere tutte le indicazioni necessarie.

Il sistema Google Maps si arricchisce anche della tecnologia Visual Positioning System (VPS), che utilizza la cam dello smartphone e i dati a disposizione di Google per analizzare costantemente l’ambiente, in modo tale da identificare con esattezza la posizione migliore.

Le novità giungeranno all’attenzione di tutti gli utenti Android ed iOS nel corso dei prossimi mesi.

Non farti sfuggire: Recensione Pixel Phone 2