Facebook ha introdotto una divisione Blockchain

Facebook, nonostante sia uscito sorridente dal primo trimestre del 2018, è ancora trascinato dallo scandalo Cambridge Analytica. Per questo motivo Mark Zuckerberg ha preso una decisione che è stata poi riportata dal sito ReCode.

Il social Network ha intenzione di utilizzare la tecnologia Blockchain, che per molti è la rappresentazione digitale di decentralizzazione, trasparenza, sicurezza e immutabilità. Scopriamo insieme i dettagli

 

Zuckerberg cambia i vertici di Facebook e vuole introdurre la tecnologia Blockchain

Il social network si dividerà presto in tre aree per controllare meglio tutti i prodotti e il mondo delle applicazioni terze. Il primo gruppo sarà dedicato alle “family app” come Facebook, Instagram, WhatsApp e Messenger. Una nuova divisione si occuperà invece delle nuove piattaforme, tra cui anche quella legata al Blockchain. L’ultima divisione è definita “central product services” che gestirà la pubblicità e la sicurezza.

La seconda divisione, quella incentrata sulla tecnologia Blockchain sarà guidata da David Marcus, che dal 2014 ad ora si è occupato di Messenger. Marcus inoltre ha anche un posto nel consiglio di amministrazione di Coinbase, una delle più importanti piattaforme per lo scambio di criptomonete.

Leggi anche:  Whatsapp Business genera guadagni: le aziende presto a contatto con gli utenti

Will Cathcart diventerà direttore dell’applicazione core di Facebook, mentre l’attuale Chief product officer, Chris Cox è stato promosso e diventerà il supervisore di tutte le applicazioni che girano sulla piattaforma. Adam Mosseri, prima capo delle news feed, diventerà ora capo di prodotto di Instagram al posto di Kevin Weil che entra nel team dedicato alla Blockchain. Chris Daniels è passato a dirigere la parte WhatsApp dopo l’uscita di Jan Koum. Nel consiglio di amministrazione di Facebook è anche entrato Jeff Zients, ex dell’amministrazione Obama.