whatsapp spiare

Capita a tutti su WhatsApp di litigare o di utilizzare toni aspri e duri con conoscenti, amici e, perché no, anche con il proprio partner. In questi casi, è inutile dirlo, si corre il rischio di essere bloccati. Sempre più conversazioni degenerano con frasi non volute o dette nel posto sbagliato al momento sbagliato. La mossa di chi subisce tale frasi è spesso di difesa: bloccare la chat diventa quindi quasi indispensabile

WhatsApp mette a disposizione un forte strumento di blocco con cui è possibile ammutolire in maniera perenne un contatto.

 

Verificare il blocco su WhatsApp

Bloccato un utente, costui non può più mettersi in contatto con noi e non può più osservare immagine profilo, stati e storie.

Se veniamo bloccati, d’altro canto, a meno che il ban non avvenga a chat in corso, non ci si accorge di nulla. La chat non ci avvisa con una notifica e soprattutto non indica ulteriori informazioni per aspetti di privacy.

Leggi anche:  Whatsapp diventa a pagamento per alcuni clienti, hacker tentano la truffa

 

Affidarsi ai gruppi

Esiste però un metodo per verificare un ipotetico ban personale. Per verificare la propria posizione nei confronti di un determinato contatto ci si può affidare ai gruppi.

Basta fingere la creazione di un gruppo ed aggiungere il numero sospetto di ban. In caso di disponibilità, il blocco non sarà presente. In caso avverso, invece, sì.